Attacco alle Guardie Giurate intervista ad Ennio Pietrangeli.

Guardie Giurate, Vigilanza, Associazioni Ambientali e Venatorie, Operatori Fiduciari, Polizia di Stato, Comuni Italiani, Viminale, Ministero Interno.

Attacco alle Guardie Giurate intervista ad Ennio Pietrangeli.
chesini garden
chesini garden
chesini garden
Roma, scoperchiata ‘associazione’ di finti poliziotti: uniformi, pistole e auto con luci di emergenza.
"In servizio durante l'inaugurazione del Tulipark, scoperchiata finta associazione di volontariato basata su una struttura militare. 
L’inaugurazione del Tulipark in Via dei Gordiani, era uno degli eventi più attesi dai romani. 
Proprio presso il parco Villa de Santis, però qualcosa non è andata come previsto: gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine, coadiuvati da personale della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Roma, hanno scoperto una finta associazione di volontariato intenta, durante l’evento, a svolgere vere e proprie funzioni di Polizia, senza titoli autorizzativi, ponendo in essere servizi di vigilanza illegittimamente.
Ad insospettire i poliziotti è stata una persona che indossava una casacca con su scritto il nome dell’associazione, munita di radio portatile e fondina al cui interno si intravedeva una pistola, risultata poi essere una pistola spray al peperoncino.
Al via le indagini sui ‘finti Poliziotti/Guardie Giurate" e...... 
Gli investigatori hanno scoperto che tale associazione vantava una struttura gerarchica di tipo militare con tanto di Dirigente Generale, utilizzo di uniformi, placche, distintivi e tessere di riconoscimento. 
All’interno, per di più, sono stati reclutati appassionati del mondo militare tra i quali un sedicente Colonnello dell’Esercito Italiano in quiescenza, risultato in realtà essere un ex impiegato civile del Ministero della Difesa.
Tutti pagavano una quota annuale per l'iscrizione e par verosimile che la quota fosse commisurata al grado da rivestire nell’associazione.
Unico indagato, al momento, il Presidente denunciato all’Autorità Giudiziaria per i reati di utilizzo di segni distintivi contraffatti nonché di raccolta, detenzione e vendita di uniformi senza la licenza, in violazione del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.
Sequestrata anche l’autovettura di servizio, del tutto simile a quella in uso alle forze di polizia con livrea grigio-verde, completa di barra luminosa con luci di emergenza di colore blu, per le quali queste ODV sono però autorizzate, credo erroneamente dalle Stato.
Il tutto è stato organizzato per ingannare al meglio la cittadinanza ed alcune istituzioni ed enti locali presso i quali erano riusciti ad accreditarsi, tanto da presenziare in forma ufficiale a manifestazioni e cerimonie pubbliche, come quella presso il parco Villa de Santis nel caso di specie. 
A seguito di ulteriori accertamenti è emerso che sulla macchina grava un pignoramento di circa 150.000 euro.
Sono in corso ulteriori indagini sui vertici dell’organizzazione al fine di verificare se fondi impiegati per attività di beneficenza siano effettivamente stati utilizzati a tale scopo.
Purtroppo a seguito di una contrazione del "mercato" della sicurezza, sono proliferate queste realtà, come associazioni e società, che impiegano personale in servizi di sicurezza complementare, sussidiaria ed a volte pubblica, grazie a protocolli d'intesa con enti locali, impiegando soggetti con qualifiche di Ausiliari di Polizia Locale in riferimento alle associazioni di volontariato per la tutela ambientale ed animalistica, mentre alcune società di servizi fiduciari, impiegano impropriamente del personale sprovvisto di titoli di Polizia, dotandoli di uniformi similari a quelle delle Guardie Giurate, ma senza alcuna autorizzazione istituzionale e soprattutto destinandole ad impieghi di sicurezza attiva, complementare e sussidiaria, cagionando così non solo una concorrenza sleale sotto il profilo economico, ma una vera e propria attività contra legem, con pericolosi risvolti per la sicurezza urbana/territoriale, pubblica e nazionale.
A Roma e Provincia, di esempi ne abbiamo molti, stazioni metropolitane e ferroviarie, centri commerciali, ipermercati, strutture ospedaliere, strutture strategiche di interesse nazionale, ecc, dove per risparmiare si sostituiscono le Guardie Giurate, in barba a volte anche ai vincoli normativi, tutto ciò grazie anche all'assenza di controlli e non vorrei pensare alla connivenza. 
In più di un occasione ho affrontato questo argomento, con relative proposte alle istituzioni sulla scorta di personale esperienza ultraventennale nel comparto sicurezza pubblica e privata, nonché come ex dirigente confederale sindacale, ed è proprio in questo teatro di diritto che ho incontrato i più grandi ostacoli, che purtroppo son diventati propedeutici per le istituzioni giustificandosi con il lassismo progettuale di chi dovrebbe difendere diritti e crescita professionale come anche di chi sull'altro fronte, invece di ottimizzare il proprio core business con professionisti, hanno decontestualizzato il binomio professionista e sicurezza, investendo in background che hanno avuto un mero effetto placebo, incrementando la contrazione di un business che al passo dei tempi potrebbe invece volare, mentre per colpa di diversi attori, sta morendo. 
Concludo ricordando che un Sistema Nazione privo di sicurezza, è un sistema economico debole e la sicurezza è concorrenza di molti attori, professionisti e non improvvisati, richiamandosi ai dettami del protocollo internazionale Homeland Security. 
La Verità è Figlia del Tempo"
Opinione di EP sul suo blog personale dove si diletta a scrivere di politica, pur non essendo un politico, come tiene a specificare. 
https://ennio-pietrangeli.blogspot.com/2019/01/vigilanza-ambientale-ittica-e-venatoria.html?m=1
La nostra redazione ringrazia Ennio Pietrangeli, esperto di sicurezza, con numerose pubblicazioni al suo attivo su temi vertenti la sicurezza nazionale, il terrorismo islamico e non, la criminalita' organizzata, ricordando in particolare il suo impegno sul fronte analitico del fenomeno della mafia nigeriana, che proprio la nostra linea editoriale ha seguito e che continueremo a seguire. 
L' Editore
Giuseppe CRISEO 


(EP
Security Specialist S.M.
Security Consultant H.S.
Information Warfare, Security and Defense
International Risk & S.E.
Terrorism Expert
Intelligence Analyst
CTU & CTP
Member of the Security Committee M.I
Expert Labor Law Expert - Scholar and Legal Researcher)