Balotta. Scuole chiuse: pessima gestione del Trasporto pubblico locale

il sistema dei trasporti pubblici non riesce ad assicurare un efficace sistema di distanziamento, mostrando scarsa flessibilità e pessima organizzazione aziendale".

Balotta. Scuole chiuse: pessima gestione del Trasporto pubblico locale
chesini garden
chesini garden
chesini garden

 La "pessima gestione del Trasporto pubblico locale, saldamente in mano alle regioni dal 1977" è la causa della chiusura delle scuole "almeno fino all'11 gennaio". Lo afferma Dario Balotta, presidente dell'Onlit, l'Osservatorio sui trasporti e sulle privatizzazioni, che sottolinea come "l'utilizzo di parte del parco fermo, che consiste in 30 mila autobus e di altrettanti autisti in cassa integrazione, non è ancora stato organizzato dai Comuni e dalle loro aziende municipali per portare in sicurezza gli studenti a scuola e i pendolari al lavoro".

"Se la gestione sanitaria e la somministrazione del vaccino sono in ritardo nonostante i lockdown morbidi di questi mesi - argomenta - anche il sistema dei trasporti pubblici non riesce ad assicurare un efficace sistema di distanziamento, mostrando scarsa flessibilità e pessima organizzazione aziendale".

"E' inspiegabile - aggiunge - il motivo per cui non si utilizzino i bus privati", dato che "l'uso dei bus Gran Turismo costerebbe meno della metà di quanto costino i bus pubblici". Inoltre sono "più ecologici e puliti con 4,8 anni di età media contro i 12 anni di quelli pubblici". Secondo Balotta "neppure l'eccezionalità della situazione sanitaria ha scosso l'assetto monopolista del settore chiuso e protetto dall'ingresso di nuove aziende sui perimetri degli affidamenti comunali e provinciali". "Più di 20 anni di federalismo dei trasporti - conclude - ci hanno consegnato aziende inefficienti, un continuo incremento della spesa pubblica e l'Italia saldamente prima in automobile". (ANSA)