Benvenuto Scarpetta

L’ASL To4 ha un nuovo direttore generale, è Stefano Scarpetta 48 anni di Lessolo, scelto dall’assessore Luigi Icardi per guidare l’azienda sanitaria

Benvenuto Scarpetta
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Andrea Cane (Lega Salvini Piemonte): “Benvenuto a Stefano Scarpetta, nuovo direttore generale dell’ASL To4, canavesano dalle grandi competenze che ritornano come valore sul territorio”

L’ASL To4 ha un nuovo direttore generale, è Stefano Scarpetta 48 anni di Lessolo, scelto dall’assessore Luigi Icardi per guidare l’azienda sanitaria canavesana.

“Un curriculum di grande spessore – commenta il vicepresidente della commissione Sanità del Consiglio regionale Andrea Cane, accogliendo il nuovo manager – che torna sul territorio. Sono fiducioso di questa nomina, un lungo percorso di studi ed esperienze che viene portato al servizio della salute dei canavesani, in un momento difficile che deve segnare la rinascita post pandemia. Ringrazio Luigi Vercellino per il suo prezioso operato, nei suoi confronti resta immutata la stima per l'impegno profuso con passione e professionalità”.

“Mai come oggi – ha dichiarato il neo direttore Scarpetta – le mie esperienze pregresse si ricompongono significativamente. Dell’esperienza privatistica mi porterò dietro l’attitudine al lavoro per obiettivi, del periodo nella sanità pubblica attingerò alla conoscenza della macchina operativa che mi creerà un vantaggio nei primi tempi, dell’ultimo periodo segnato dall’esperienza nell’amministrazione di una grande azienda in prima linea durante l’emergenza Covid farò tesoro per guardare ai conti dell’ASL To4 con l’attenzione che la salute di chi mi vive accanto merita. Ringrazio per la fiducia accordatami”.
La prossima settimana l’insediamento del dottor Scarpetta che sostituirà Luigi Vercellino, destinato da analogo ruolo all’ASL di Alessandria, negli uffici di Chivasso. “Da 40 anni faccio le vacanze a Viù – ha concluso prima di tornare al lavoro Stefano Scarpetta – vivo a Lessolo e i miei natali si affacciano sul Po, questa ASL me la sento dipinta addoss