Bologna. Emma 31 anni fatta a pezzi e gettata nel cassonetto 

Bologna, macabra scoperta in un cassonetto della spazzatura rinvenuto il corpo fatto a pezzi di una donna di 31 anni.

Bologna. Emma 31 anni fatta a pezzi e gettata nel cassonetto 
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Bologna. Emma 31 anni Fatta a pezzi e gettata nel cassonetto 

Bologna 3 Maggio, è di Emma Pezemo di 31 anni, originaria del Camerun, il corpo fatto a pezzi rinvenuto dentro un cassonetto della spazzatura.
La donna studiava a Bologna per diventare operatrice socio sanitaria, ed era fidanzata con un suo connazionale, Jacques Honoré Ngouenet, di 43 anni.
Ieri i due fidanzati avevano trascorso la giornata insieme, ma Emma in seguito non è mai più rincasata, fattore che preoccupò le sue coinquiline, tanto da indurle a chiamare stamani il fidanzato, per avere notizie della donna.
Jacques riferisce loro di non sapere nulla, mostrandosi altrettanto preoccupato, a quel punto le coinquiline allertano la Polizia per denunciarne la scomparsa, raccontando agli inquirenti, anche dei continui litigi fra Emma ed il fidanzato.
I poliziotti pertanto si sono recato subito a casa del fidanzato, scoprendo che si era impiccato.
La macabra scoperta è stata fatta da alcune persone che stamani hanno notato delle tracce di sangue vicino al cassonetto, trovando il corpo della ragazza fatto a pezzi, probabilmente con un'ascia, o una grossa mannaia 
A fare ricadere la responsabilità sul fidanzato, oltre alle evidenze, è stato il ritrovamento di un biglietto scritto in francese da Jacques, contenente frasi sconclusionate, con numerosi elementi che avvallano la tesi degli inquirenti, che seguono la pista dell'assassinio e del suicidio.
Le indagini proseguono, per il momento si segue la pista del fidanzato che ha ucciso ed infierito sul corpo di Emma, se emergeranno altri particolari che metteranno gli inquirenti su piste diverse, si valuteranno altri scenari inquietanti.