Bova (RC) Il Presidente Giuseppe Viola è venuto a mancare.

Ci lascia fisicamente un magistrato di alta levatura, costantemente impegnato a servire con fedeltà la Repubblica  per l'affermazione della legalità

Bova (RC) Il Presidente Giuseppe Viola è venuto a mancare.
Il Presidente Giuseppe Viola
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Il Presidente Giuseppe Viola è venuto a mancare,  il vuoto della sua assenza per noi bovesi sarà compensato dalla ricchezza della sua eredità morale  dalla  straordinaria intelligenza  di fine e ampia cultura. 

Ci lascia fisicamente un magistrato di alta levatura, costantemente impegnato a servire con fedeltà la Repubblica  per l'affermazione della legalità, con rigore e con determinazione,  interpretando  con acume gli aspetti giuridici senza rinunciare alla saggezza e all’umanità.

 Se ne va un cittadino dotato di intenso amore per la sua terra, espresso con gli atti di una vita ma tenendo sempre un profilo riservato e mai invadente.

Scompare   un galantuomo di grande cultura un personaggio illustre della storia della città di  Bova, difficilmente dimenticheremo la sua rettitudine e capacità di interfacciarsi con il mondo.

Il compianto Presidente dott. Giuseppe Viola con tutta la sua personalità, caratura morale e culturale è entrato nella grande storia  di Bova  di Reggio, del Sud e dell’Italia il suo ricordo  è "vividissimo", soprattutto per  la sua "cordialità e cortesia"

il Comune di Bova saprà  interpretare e onorare l’amore, il rispetto e la stima che questo straordinario figlio ha conquistato nelle menti, nei cuori e nelle anime di tutti noi bovesi per il quale merita tutti gli onori di essere ricordato per le generazioni a venire.

 La  scomparsa del Presidente mi rattrista moltissimo: per me è stato un amico che porterò sempre nel cuore, con tanti positivi ricordi.

Oggi con questo breve ricordo  voglio rendere  a nome mio  di tutta l'Amministrazione Comunale e dell’intera    comunità bovese  un  doveroso omaggio alle sue esequie ed esprimere alla famiglia tanta, ma tanta stima e cordialità, per la scomparsa del loro congiunto, che meritava questa mia riflessione di stima verso un uomo straordinariamente umano e professionale

Arrivederci Presidente,  i condottieri non muoiono mai .

IL SINDACO   SANTO CASILE