Brescia. 22enne rumeno approcci sessuali con il prete

22enne rumeno ricattava un sacerdote.

Brescia. 22enne rumeno approcci sessuali con il prete
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Brescia. 22enne rumeno approcci sessuali con il prete.

Brescia 23 Aprile, si tratta di un caso di estorsione perpretato da un 22enne rumeno, nei confronti di un sacerdote con il quale aveva avuto approcci sessuali.

Secondo la ricostruzione dei fatti il 22enne, con la scusa di chiedere la carità al sacerdote, si era spogliato acconsentendo che il prete gli toccasse i genitali.

Intanto il rumeno aveva filmato la scena, al fine di usare il video come deterrente per fare in modo che il prete acconsentisse a sottostare ai suoi ricatti, e pagare il suo silenzio.

Al prete erano stati sottratti anche i contatti telefonici dal cellulare, sempre ad opera del ragazzo, che arrivò a chiedergli 50mila euro, per evitare che divulgasse il video, ai parriocchiani.

Il prete ben coscio della sua colpa, e della sua condotta reprensibilissima, aveva già offerto al ragazzo 14mila euro, solo dopo l'ennesima richiesta di denaro da parte del rumeno, si era rivolto alle Forze dell'Ordine.

Così dopo che il 22enne rumeno, stava per rientrare in Italia, dopo aver trascorso circa un mese nel suo paese di origine in occasione delle vacanze pasquali, è stato arrestato nel valico di Fernetti (Trieste), dal Nucleo Operativo della compagnia dei Carabinieri di Aurisina, con l'accusa di estorsioni.

I militari hanno eseguito un ordinananza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Brescia.

Ora il 22enne si trova in carcere a Coroneo, in attesa che ermergano tutti i particolari della vicenda.