Busto, polemica pure sui cani

Alessandro Albani a favore dei cani

Busto, polemica pure sui cani
chesini garden
chesini garden
chesini garden

La polemica neanche tanto politica ma di costume, tanto per far parlare di qualcosa, corre sui social a Busto: Alberto Armiraglio, consigliere di Idee in Comune, si dovrebbe introdurre il «divieto di portare a passeggio i cani sotto i portici». 

Problema di tutte i centri, in cui cani e "padroni" girano a fare quattro passi, piu' del solito, visti i periodi e qualche animale lascia un "ricordino"..

Non è giusto non controllare gli animali, ma si può sempre rimediare portando il sacchetto.

Altri invece la vedono diversamente: è il caso di Alessandro Albani che ci scrive in proposito:

"Ho letto, penso che il divieto di far passare i cani sotto i portici non abbia senso per il fatto che spesso le persone vanno a cena o al bar con il proprio cane, e ne risentirebbe ulteriormente l’economia (se io ho il cane con me e non posso entrare da qualche parte istintivamente mi creo nuove abitudini per evitare quel tragitto)! 
In alcune città italiane è obbligatorio avere con se una bottiglietta d’acqua per pulire se il cane fa pipì e lo trovo più consono che far evitare il passaggio! 
Penso che di base ci sia maleducazione (tanti non raccolgono nemmeno se i cani sporcano...!!) perciò io inviterei a usare la bottiglietta e sacchettino e se qualche cane sporca e il proprietario non pulisce il proprietario viene sanzionato! 
L’unica cosa da fare è responsabilizzare i proprietari di cani e invitarli a essere accorti su come si comporta il cane in passeggiata (spesso stanno al cellulare e il cane si fa gli affari propri..)! 
Quindi in sostanza per il quieto vivere di tutti vanno educati proprietari e cani!"