Probabile dolo dietro l'incendio a Siderno (RC)

Probabile dolo dietro l’incendio a Siderno (RC)

Probabile dolo dietro l’incendio a Siderno (RC), ma è solo un ipotesi che potrà essere confermata solo dall’inchiesta in corso.

Siderno: ipotesi dolo  sull’incendio che ha distrutto dieci automezzi utilizzati per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, con l’ipotesi che l’origine possa essere dolosa.

La situazione è preoccupante, e capisco le preoccupazioni della sindaca Mariateresa Fragomeni riguardo alla sicurezza e alla legalità nella sua città.

Le indagini dei carabinieri, condotte sotto la guida della Procura della Repubblica di Locri, sono fondamentali per stabilire le cause dell’incendio e individuare eventuali responsabili.

È importante attendere i risultati delle indagini per comprendere appieno la natura dell’accaduto e adottare le opportune misure preventive per evitare che eventi simili possano ripetersi in futuro.

La situazione sottolinea anche l’importanza di garantire la sicurezza delle infrastrutture e dei servizi pubblici, come la raccolta dei rifiuti.

Rifiuti che svolgono un ruolo cruciale nella vita quotidiana delle comunità.

Speriamo  che vengano presi i provvedimenti necessari per ripristinare i servizi di raccolta dei rifiuti nella zona colpita e garantire che la situazione sia gestita in modo adeguato.

La sindaca di Siderno, Mariateresa Fragomeni, ha dichiarato ( ANSA):

“Seguiamo con attenzione – ha detto – la vicenda dell’incendio occorso ai mezzi di Locride Ambiente.

Precisiamo, comunque, che Siderno non subirà alcuna ripercussione per quanto é accaduto poiché i mezzi distrutti dall’incendio non svolgevano servizio nella nostra città.

    Naturalmente attendiamo che le forze dell’ordine si esprimano sulla natura dell’incendio.
Schierati come siamo a difesa della sicurezza e della legalità, continueremo a seguire l’evoluzione della vicenda”.

In momenti come questi, la cooperazione tra le forze dell’ordine, le autorità locali e le comunità è essenziale per affrontare gli eventi negativi e lavorare insieme per mantenere la sicurezza e la stabilità nelle città.

Auspichiamo che la situazione venga risolta con tempestività e che si possano adottare misure preventive adeguate per proteggere il patrimonio pubblico e la sicurezza dei cittadini.

Condividi sui social