La Versione di Cochi

AURELIO PONZONI con ‘LA VERSIONE DI COCHI’

Presentazione del libro di AURELIO PONZONI ‘LA VERSIONE DI COCHI

Giovedì 30 maggio 2024 alle Ore 19:00

Biblioteca Comunale di Sesto Calende

Appuntamento con Cochi Ponzoni
Appuntamento con Cochi Ponzoni

Con la presente è con piacere che comunichiamo che giovedì 30 maggio 2024 alle Ore 19:00 presso la Biblioteca Comunale di Sesto Calende sarà ospite il celebre AURELIO PONZONI.

Meglio conosciuto con lo pseudonimo di Cochi Ponzoni è un comico, cabarettista, cantante e attore italiano.

La sua popolarità, anche grazie alla televisione, si lega agli anni ’60 quando raggiunse la celebrità in coppia con Renato Pozzetto.

In occasione di questo appuntamento, quello di giovedì 30 maggio 2024 alle ore 19:00, racconterà la propria vita e carriera.

Coadiuvato dal giornalista Paolo Crespi presenterà il libro ‘LA VERSIONE DI COCHI’ pubblicato da Baldini + Castoldi.

Un prezioso e divertente memoir: dal sodalizio con Renato Pozzetto al cinema, dal teatro la televisione ne uscirà un ritratto di un artista unico e mai banale.

Questo per un incontro promosso dalla Amministrazione Comunale di Sesto Calende in collaborazione con la libreria UBIK di Sesto Calende.

Per info e la suggerita gratuita prenotazione: 0331 928160[email protected]

COCHI&RENATO
COCHI&RENATO

«Tutta la storia» per i lettori di più generazioni di fan, dagli orfani del mitico Derby Club ai giovani spettatori delle ultime avventure, non solo teatrali, del protagonista.

Sessant’anni di spettacolo, sessant’anni di teatro, cabaret, cinema, tv, sessant’anni nell’immaginario degli italiani. Pur se strettamente legata, nella popolarità di un pubblico vastissimo, a quella del socio e amico di una vita Renato Pozzetto, la carriera di Aurelio «Cochi» Ponzoni ha preso abbastanza presto strade diverse. Sia per quanto riguarda il cinema, sia a teatro. Qui, in particolare, la personalità di Cochi ha avuto modo di esprimersi. Già a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, in tutta la gamma dei registri e delle situazioni, in ruoli tradizionali. Mai scontati, e in altri più sperimentali, intrapresi grazie a un’insaziabile curiosità intellettuale. Il libro, scritto con la collaborazione di Paolo Crespi, è un memoir che trascina il lettore nella vita di Cochi. A partire dai ricordi d’infanzia e della guerra fino alle avventure artistiche più recenti, aprendo squarci inediti sulla vita di una delle personalità più note e riservate della scena italiana.

Cochi Ponzoni
Cochi Ponzoni

Sessant’anni di spettacolo, sessant’anni di teatro, cabaret, cinema, tv, sessant’anni nell’immaginario degli italiani. Pur se strettamente legata, nella popolarità di un pubblico vastissimo, a quella del socio e amico di una vita Renato Pozzetto, la carriera di Aurelio «Cochi» Ponzoni ha preso abbastanza presto strade diverse, sia per quanto riguarda il cinema, sia a teatro. Qui, in particolare, la personalità di Cochi ha avuto modo di esprimersi, già a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, in tutta la gamma dei registri e delle situazioni, in ruoli tradizionali, mai scontati, e in altri più sperimentali, intrapresi grazie a un’insaziabile curiosità intellettuale. Il libro, scritto con la collaborazione di Paolo Crespi, è un memoir che trascina il lettore nella vita di Cochi a partire dai ricordi d’infanzia e della guerra fino alle avventure artistiche più recenti, aprendo squarci inediti sulla vita di una delle personalità più note e riservate della scena italiana. «Tutta la storia» per i lettori di più generazioni di fan, dagli orfani del mitico Derby Club ai giovani spettatori delle ultime avventure, non solo teatrali, del protagonista.

Sessant’anni di spettacolo, sessant’anni di teatro, cabaret, cinema, tv, sessant’anni nell’immaginario degli italiani. Pur se strettamente legata, nella popolarità di un pubblico vastissimo, a quella del socio e amico di una vita Renato Pozzetto, la carriera di Aurelio «Cochi» Ponzoni ha preso abbastanza presto strade diverse, sia per quanto riguarda il cinema, sia a teatro. Qui, in particolare, la personalità di Cochi ha avuto modo di esprimersi, già a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, in tutta la gamma dei registri e delle situazioni, in ruoli tradizionali, mai scontati, e in altri più sperimentali, intrapresi grazie a un’insaziabile curiosità intellettuale. Il libro, scritto con la collaborazione di Paolo Crespi, è un memoir che trascina il lettore nella vita di Cochi a partire dai ricordi d’infanzia e della guerra fino alle avventure artistiche più recenti, aprendo squarci inediti sulla vita di una delle personalità più note e riservate della scena italiana. «Tutta la storia» per i lettori di più generazioni di fan, dagli orfani del mitico Derby Club ai giovani spettatori delle ultime avventure, non solo teatrali, del protagonista.

Condividi sui social