Arabia Saudita

Arabia Saudita: a Riad un forum sulle supply chain

L’Arabia Saudita innova l’iter degli appalti e le catene di fornitura per garantire un futuro prospero

L’Arabia Saudita sta guidando iniziative di trasformazione al fine di migliorare l’innovazione negli appalti e nelle catene di fornitura in vari settori. E’ quanto emerso in un forum industriale in corso a Riad.

Alla conferenza MENA del Chartered Institute of Procurement & Supply in Arabia Saudita sono state protagoniste una serie di presentazioni e tavole rotonde che hanno sottolineato l’importanza vitale di garantire la sicurezza delle catene di approvvigionamento, incentivare il contenuto locale e razionalizzare la spesa per gli appalti pubblici al fine di aprire la strada a un futuro prospero.

Dalla desalinizzazione dell’acqua allo sviluppo immobiliare, il Regno sta sfruttando tecnologie avanzate per ottimizzare le operazioni e promuovere la crescita economica, hanno sentito i delegati.

La National Housing Co. ha intrapreso un viaggio per ottimizzare la catena di fornitura nel settore immobiliare saudita, secondo il direttore generale della catena di fornitura e supporto aziendale dell’azienda, Maan Al-Othimeen.

Il dirigente è salito sul palco in Arabia Saudita per delineare le iniziative strategiche dell’organizzazione volte a favorire l’efficienza produttiva locale e a sostenere le piccole e medie imprese al fine di creare le infrastrutture necessarie a sostenere gli obiettivi di sviluppo del governo nel settore delle costruzioni.

Le implicazioni di questi sforzi non si limitano alla sola catena di fornitura dell’edilizia, ma si traducono piuttosto in una base su cui la nazione sarà in grado di costruire i propri obiettivi di ospitalità e gigaproject, ha affermato.

Oltre a ciò, entro il 2030, NHC mira a fornire 600.000 unità abitative, catalizzando ulteriormente la crescita del settore e stimolando l’economia.

NHC sta dando potere alle imprese locali e promuovendo la partecipazione della forza lavoro nazionale introducendo nuove iniziative, ha affermato Al-Othimeen, aggiungendo: “Nel promuovere l’efficienza della produzione locale supportando le fabbriche locali abbiamo lanciato Mawad, una piattaforma online che collega appaltatori, sviluppatori immobiliari, fabbriche locali e fornitori per razionalizzare gli acquisti, ampliare le scelte e stabilizzare i prezzi di mercato.

“In termini di finanziamento, offriamo soluzioni finanziarie in collaborazione con enti governativi, banche e società finanziarie per incoraggiare le imprese locali, inclusi sviluppatori, appaltatori e fabbriche e migliorare il completamento dei progetti nel settore dello sviluppo immobiliare.

“Stiamo anche sviluppando tecnologie attraverso campagne di sensibilizzazione, supportando al contempo i fornitori di servizi locali.”

A testimonianza del suo successo, attraverso la piattaforma Mawad, l’azienda è riuscita a raggiungere oltre 500 milioni di dollari in valori di transazione in Arabia Saudita, ha firmato 113 memorandum d’intesa con le fabbriche locali e ha ottenuto un risparmio medio del 21%, ha aggiunto il direttore generale.

Inoltre, la collaborazione di NHC con Tawteen – l’agenzia di localizzazione del capitale umano dell’Arabia Saudita – e la sua attenzione nel coltivare la prossima generazione di forza lavoro attraverso iniziative come Wa’ed, dimostrano l’impegno dell’organizzazione per lo sviluppo sostenibile e la valorizzazione dei talenti.

Al-Othimeen ha aggiunto: “I dipendenti NHC seguono corsi di formazione e visite guidate in fabbrica in collaborazione con i prodotti manifatturieri locali per acquisire informazioni sulle linee di prodotti”.

Condividi sui social