Arabia Saudita

Arabia Saudita: atteso il 26 il ritorno di Bocelli ad AlUla

La spettacolare sala concerti Maraya consolida la reputazione di fiorente centro per la musica e l’intrattenimento

Il tenore italiano, Andrea Bocelli, farà ritorno questa settimana nella sede della cultura dell’Arabia Saudita, la sala da concerto Maraya ad AlUla.

Bocelli si esibirà a Maraya il 26 gennaio, nella sua sesta apparizione in quella sede. Questo perché a gennaio è stata dedicata alla celebrazione della musica classica ad AlUla.

L’Opéra National de Paris si è esibita lì per la prima volta il 17 gennaio come parte del programma di pre-apertura di Villa Hegra, un’istituzione dedicata alle arti e alla cultura che aprirà nel 2026.

Villa Hegra ha collaborato con la compagnia d’opera per presentare cantanti, ballerini e musicisti di fama internazionale, insieme a costumi squisiti, in un’accattivante miscela di elementi culturali francesi e sauditi.

Nell’ambito del Festival Winter at Tantora e della serie di concerti AlUla Moments, i musicisti più affermati dell’Orchestra svizzera hanno eseguito un’esibizione apprezzata dei classici della musica classica a Maraya il 19 gennaio. ha consolidato la sua reputazione di fiorente centro per la musica e l’intrattenimento”, ha affermato Rami AlMoallim della Commissione reale per AlUla.

“Anche il genere vitale della musica classica ha trovato un caloroso benvenuto ad AlUla, ed è naturale che Maraya abbia ospitato alcune delle esibizioni più rivelatrici della regione. Maraya e AlUla sono stati accolti con tutto il cuore dagli appassionati di musica classica, promettendo un’esperienza deliziosa per tutti coloro che partecipano ai suoi numerosi eventi.”

AlUla celebra il patrimonio naturale e umano, le sue imponenti montagne di arenaria e gli antichi siti culturali risalenti a migliaia di anni fa. È meglio conosciuto per Hegra, il primo sito patrimonio mondiale dell’UNESCO dell’Arabia Saudita.

 

Condividi sui social