Marocco

Marocco: inaugurato istituto formazione Rabat

Il re Mohammed VI inaugura il CMC di Rabat-Salé-Kénitra, un istituto di formazione professionale di nuova generazione al servizio dell’eccellenza e dell’innovazione

Il re del Marocco, Mohammed VI, ha inaugurato nella città di Tamesna, la Città dei Mestieri e delle Abilità (CMC) della regione di Rabat-Salé-Kénitra.

Si tratta di un istituto di formazione professionale di nuova generazione al servizio dell’eccellenza e dell’innovazione.

Nell’ambito di un programma globale che prevede la costruzione di 12 CMC nelle varie regioni del Regno per un investimento complessivo previsto di 4,4 miliardi di dirham. La CMC di Rabat-Salé-Kénitra riflette il particolare interesse che il sovrano ha per la formazione professionale settore. Quale leva strategica per la competitività economica e promettente percorso di inserimento professionale dei giovani.

È stato realizzato dall’Ufficio per la formazione professionale e per la Promozione del Lavoro (OFPPT) in esecuzione delle linee guida reali. In accordo con la nuova tabella di marcia relativa allo sviluppo della formazione professionale che stabilisce nuovi criteri materiali, pedagogici e di governance. Questo garantendo una formazione di qualità e una certa convergenza tra la formazione forniti e le reali esigenze del mercato del lavoro.

Affinché possa adempiere pienamente alla sua missione, la Città dei Mestieri e delle Abilità di Rabat-Salé-Kénitra dispone di spazi competenze educative e di vita per i tirocinanti.

Il CMC ospita infatti 6 centri settoriali dedicati all’acquisizione delle competenze aziendali. Con 6 piattaforme applicative integrate per una formazione immersiva incentrata sul “learning by doing”, consentendo scenari complessi, vicini alla realtà aziendale, durante tutto il processo di apprendimento.

È il caso del polo “Industria” concepito come fabbrica didattica che offre il vantaggio di permettere la convivenza di una decina di specialità diverse relative ai mestieri QHSE, Ingegneria Industriale, Elettrica e Meccanica, oltre che all’Automotive.

Questa divisione dispone anche di una mini linea di produzione per stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Una piattaforma applicazione a grandezza naturale la cui gestione della produzione e della manutenzione è fornita da team multidisciplinari di tirocinanti delle diverse specialità della divisione.

La Città dei Mestieri e delle Competenze ospita anche un centro “Turismo & Accoglienza”, dotato di albergo didattico e ristorante per una preparazione adeguata alle reali condizioni di esercizio della professione.

Di un centro “Agricoltura” con fattoria didattica, un “Gestione & Commercio” comprendente una società di simulazione virtuale, un centro “Servizi alla persona e alla comunità” con un asilo nido e un appartamento educativo, nonché un centro “Intelligenza digitale e artificiale”.

Il CMC comprende anche strutture comuni, in particolare un Centro Linguistico e Soft Skills, un Centro Orientamento Professional, una filiera dell’innovazione (Coworking, FabLab, Fabbrica Digitale e Incubatore), uno studio MOOC per supportare l’inclusione del Digital Learning attraverso la produzione di contenuti digitali per la formazione, una Mediateca e un Centro Congressi.

In termini di spazi abitativi, la nuova Cité dispone di una casa per tirocinanti con una capacità di 700 posti letto e coperti, una mensa, un foyer, diversi spazi di incontro e campi sportivi (calcio, pallavolo, pallamano e pallacanestro).

Costruito su 10 ettari di terreno, il CMC Rabat-Salé-Kénitra arricchisce e rafforza ulteriormente il sistema di formazione OFPPT nella regione grazie a una capacità annua di 3.560 posti di insegnamento, che saranno portati a 4.560.

il prossimo anno grazie alle due sedi annesse alla Città, ovvero l’Istituto per la Formazione delle Professioni Sanitarie di Rabat (in corso e offre 560 posti di insegnamento/anno) e il Kenitra Agro-Industry Training Institute (progetto realizzato con una capacità di 440 tirocinanti/anno).

L’offerta formativa fornita dalla Città dei Mestieri e delle Competenze di Rabat-Salé-Kénitra riguarda quindi 8 settori di attività, di cui 4 nuovi, scelti tenendo conto delle specificità del tessuto economico regionale. Sarà articolato in 105 corsi di formazione, di cui 80 corsi di nuova creazione e 25 corsi ristrutturati e aggiornati. Si tratta di un’offerta diversificata, orientata verso nuove professioni.

Le principali famiglie di professioni selezionate riguardano il settori di Intelligenza Digitale e Artificiale (22 settori), Sanità (15 settori), Agricoltura (14 settori), Turismo & Ospitalità (13 settori), Management & Commercio (13 settori), Industria (11 settori), Agroalimentare (11 settori) e servizi alla persona e alla collettività (6 settori).

Oltre ai corsi di diploma aperti ai livelli di Tecnico Specializzato, Tecnico e Qualificazione, la carta di formazione CMC Rabat-Salé-Kénitra offrirà anche corsi di qualificazione, di breve durata, che consentiranno l’acquisizione o l’approfondimento di competenze specifiche e l’ottenimento di un certificato di formazione. I tirocinanti CMC beneficeranno anche di un sistema di gateway che promuovono migliori prospettive di sviluppo e integrazione dei giovani.

Risultato di una partnership tra l’OFPPT, il Fondo Hassan II per lo sviluppo economico e sociale e il Consiglio Regionale di Rabat-Salé-Kénitra, questo progetto ha richiesto un investimento stimato in 380 MDH. Questo budget non copre il costo dei due Istituti specializzati nelle professioni sanitarie e agroindustriali annessi al nuovo Comune.

La CMC di Rabat-Salé-Kénitra è la 4a Città dei Mestieri e delle Abilità ad aprire le sue porte per accogliere i giovani in formazione, dopo quelle di Souss-Massa, Oriental e Laayoune-Sakia-El Hamra che hanno iniziato ad allenarsi tra ottobre e novembre 2022.

Condividi sui social