Smentite voci di stampa

Il Marocco non aderire al gruppo di paesi dei Brics/Africa e non ha nessuna intenzione di farlo. A chiarirlo sono fonti autorevoli di Rabat intervenute per smentire voci di stampa a riguardo.

Alcune informazioni riportate dalla stampa internazionale facevano riferimento a un’ipotetica candidatura marocchina all’adesione al gruppo Brics. In particolare alla sua partecipazione all’incontro previsto per il 24 agosto 2023 a Johannesburg dei Brics/Africa.

Il Marocco non sarà presente all’evento “Brics-Africa outreach” che si svolgerà il 24 agosto 2023 a Sandton, nella periferia di Johannesburg. L’evento si terrà a margine del Vertice Brics.

Dietro la mancata partecipazione del Marocco a questo evento ci sono diverse ragioni. L’impegno del Sudafrica per diverse settimane per invitare il Polisario al “Brics-Africa outreach” dimostra chiaramente il desiderio di Pretoria di deviare questo evento dalla sua natura e dal suo obiettivo. Questo, per servire un’agenda lesiva degli interessi del Regno.

Questa maliziosa e ostile iniziativa del Sudafrica di invitare la pseudo-RASD è solo una reazione al fallimento di questo paese nell’ottenere il sostegno africano ai separatisti del Polisario. Ma è anche una reazione all'”Appello da Tangeri” che chiedeva di cacciare il Polisario dall’Unione africana.

L'”Appello di Tangeri” è stato firmato da diversi paesi africani. Inoltre, gli altri 4 paesi Brics (Brasile, Russia, Cina e India) hanno chiaramente detto di non riconoscere il Polisario.

La diplomazia sudafricana è nota per la sua gestione imprevedibile e non conforme dell’organizzazione di tali eventi. Ne sono prova le irregolarità riscontrate a livello protocollare e organizzativo, unite alla riluttanza espressa da diversi Paesi a partecipare all’evento “Brics-Africa outreach”.

L’Eswatini, infatti, non parteciperà all’evento. Perché le autorità sudafricane non hanno inviato l’invito a questo paese, che dovrebbe naturalmente essere presente in quanto membro della stessa sub-regione del Sudafrica. Pertanto, l’invito di Eswatini non è stato inviato da Pretoria con il rischio di dispiacere alla Cina.

Il Marocco non potrà mai partecipare a un evento organizzato da un paese il cui scopo principale rimane quello di minare la sua integrità territoriale.

Il Regno rimane impegnato con gli altri paesi partner membri dei Brics a favore del raggiungimento degli obiettivi strategici di questo raggruppamento. Vale a dire il rafforzamento della cooperazione economica e la promozione dello sviluppo in varie aree di interesse comune.

 

Condividi sui social