Marocco

Marocco: Usa esprimono gratitudine per aiuti a Gaza

Gli Stati Uniti sottolineano l’importanza del sostegno del Marocco all’iniziativa del Presidente Biden

Il capo della diplomazia americana, Antony Blinken, ha espresso la “gratitudine” degli Stati Uniti al Re del Marocco, Mohammed VI, per i contributi umanitari a Gaza. Blinken ha sottolineato l’importanza del sostegno del Marocco alla proposta del Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, che mira a “raggiungere un cessate il fuoco duraturo a Gaza e a garantire il rilascio di tutti gli ostaggi”.

“Il Segretario di Stato ha espresso la sua gratitudine al Re Mohammed VI per i contributi umanitari del Marocco a Gaza”, ha detto il portavoce della diplomazia americana, Matthew Miller, in un comunicato stampa pubblicato a Washington a seguito di una conversazione telefonica tra il Segretario di Stato e la Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini all’Estero, Nasser Bourita.

Il capo della diplomazia Usa ha anche sottolineato l’importanza del sostegno del Marocco alla proposta del presidente Biden come “un mezzo per costruire una regione del Medio Oriente più integrata, più pacifica e più stabile”, ha osservato nel discorso.

“Il Segretario di Stato ha assicurato che la proposta apporterebbe grandi benefici a palestinesi e israeliani, consentirebbe un aumento degli aiuti umanitari a Gaza e il ritorno degli sfollati nelle aree di Gaza, nonché l’avvio degli sforzi di ricostruzione internazionale”, prosegue il comunicato stampa.

Durante questi colloqui, i due funzionari “hanno concordato sull’importanza di continuare a consultarsi strettamente per promuovere la pace e la sicurezza nella regione”, ha aggiunto la stessa fonte.

Il Re Mohammed VI, Presidente del Comitato Al Quds, aveva dato le Sue istruzioni per realizzare un’operazione umanitaria di aiuto alimentare, via terra, destinata alla popolazione palestinese di Gaza e della Città Santa di Gerusalemme.

Il Marocco è stato il primo paese a consegnare, attraverso questa via terrestre senza precedenti, i suoi aiuti umanitari direttamente alle popolazioni beneficiarie, dallo scoppio delle ostilità armate nella Striscia di Gaza.

Questa operazione umanitaria su larga scala a beneficio delle popolazioni palestinesi ha confermato l’impegno efficace e la continua preoccupazione del Re Mohammed VI a favore della Causa Palestinese.

Il Regno ha inoltre sottolineato l’importanza delle proposte presentate dal Presidente degli Stati Uniti volte a promuovere l’instaurazione di un cessate il fuoco duraturo a Gaza, l’accesso agli aiuti umanitari, la protezione delle civili, il ritorno degli sfollati, nonché la ricostruzione delle aree distrutte.

Il Regno del Marocco “auspica che le diverse parti interessate aderiscano a questa iniziativa e si impegnino a realizzarne le diverse fasi”, hanno precisato in un comunicato il Ministero degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei marocchini residenti all’estero.

Condividi sui social