Medio Oriente

Medio Oriente: Blinken conclude visita in Arabia Saudita

Summit ad AlUla con Mohammed Bin Salman

Si è concluso nella notte il summit sulla crisi in Medio Oriente tra il principe ereditario dell’Arabia Saudita, Mohammed bin Salman, e il segretario di Stato degli Stati Uniti, Antony Blinken presso la tenda invernale di AlUla. Durante l’incontro, il principe ereditario e Blinken hanno esaminato gli aspetti delle relazioni bilaterali, le aree di cooperazione congiunta e le modalità per svilupparla per raggiungere gli interessi comuni dell’Arabia Saudita e degli Stati Uniti.

Hanno inoltre scambiato opinioni sugli sviluppi regionali e internazionali e sugli sforzi compiuti nei loro confronti per raggiungere sicurezza e stabilità, in particolare sugli ultimi sviluppi della situazione a Gaza.

Il principe ereditario saudita ha sottolineato l’importanza di fermare le operazioni militari a Gaza, intensificare gli sforzi di aiuto umanitario e lavorare per creare le condizioni per il ritorno della stabilità. Ha inoltre sollecitato un ritorno sulla via della pace che garantirebbe al popolo palestinese di ottenere i propri diritti legittimi e di raggiungere una pace duratura.

Blinken è in tournée regionale in Medio Oriente come parte di una spinta diplomatica per fermare l’ulteriore diffusione della guerra a Gaza. Ieri Blinken ha visitato Abu Dhabi dove ha incontrato il presidente degli Emirati Arabi Uniti Sheikh Mohamed bin Zayed e ha sottolineato l’importanza di affrontare urgentemente i bisogni umanitari a Gaza. Domenica ha visitato anche la Giordania e il Qatar.

Il principe ereditario e primo ministro di Riad ha sottolineato il rifiuto del Regno rispetto al fatto che vengano colpiti i civili in qualsiasi modo. Ma anche di colpire le infrastrutture e gli interessi vitali che influenzano la loro vita quotidiana.

 

 

Condividi sui social