Yemen

Yemen: Houthi lanciano missili contro le navi nel Mar Rosso

Un missile ha mancato il suo obiettivo e un cacciatorpediniere della marina americana ha abbattuto gli altri due, ha detto il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby

Gli Houthi dello Yemen, sostenuti dall’Iran, hanno lanciato tre missili contro due navi mercantili nel Mar Rosso nel loro ultimo attacco nella regione. Lo ha detto la Casa Bianca.

Il rapporto è arrivato dopo che gli Houthi avevano promesso di continuare i loro attacchi nonostante i ripetuti raid statunitensi e britannici contro le loro basi.

Un missile ha mancato il suo obiettivo e un cacciatorpediniere della marina americana ha abbattuto gli altri due razzi, ha detto il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale John Kirby.

La continuazione dell’offensiva degli Houthi “significa che ovviamente dovremo ancora fare ciò che dobbiamo fare per proteggere quella spedizione”, ha aggiunto.

Il Comando Centrale degli Stati Uniti ha affermato che i missili sono stati lanciati “verso la nave portacontainer M/V Maersk Detroit, battente bandiera statunitense, di proprietà e gestita”, senza menzionare una seconda nave presa di mira.

Non sono stati segnalati feriti o danni alla nave, ha aggiunto il CENTCOM.

Il gigante marittimo danese Maersk aveva precedentemente affermato che due navi appartenenti a una filiale statunitense e dirette al Mar Rosso erano tornate indietro. Questo dopo aver sentito delle esplosioni mentre transitavano nello stretto di Bab Al-Mandeb tra il Corno d’Africa e la penisola arabica nella parte dello Yemen.

Anche una scorta della marina americana che accompagnava la Maersk Detroit e la Maersk Chesapeake “ha intercettato diversi proiettili”, ha detto la compagnia. “L’equipaggio, la nave e il carico sono sani e salvi e illesi. La Marina americana ha fatto indietreggiare entrambe le navi e le sta scortando nel Golfo di Aden”, ha aggiunto.

La United Kingdom Maritime Trade Operations, un’agenzia di sicurezza gestita dalla marina britannica, ha dichiarato di aver ricevuto segnalazioni di “un’esplosione a circa 100 metri” da una nave a 50 miglia nautiche a sud del porto yemenita di Mokha, che si affaccia su Bab Al-Mandeb.

Condividi sui social