Yemen

Yemen: ONU, Houthi rispetti il cessate il fuoco

Grundberg sottolinea la necessità che le parti in conflitto nello Yemen rispettino il cessate il fuoco

L’inviato speciale delle Nazioni Unite in Yemen, Hans Grundberg, ha sottolineato la necessità che le parti in conflitto attuino il cessate il fuoco. Riferendosi in modo particolare ai ribelli Houthi ha chiesto che adottino misure aggiuntive per alleviare la crisi umanitaria nel paese.

Ciò è avvenuto durante gli incontri svolti con il ministro degli Esteri egiziano, Sameh Shoukry, con alti funzionari egiziani e con Hossam Zaki, segretario generale aggiunto della Lega Araba, al Cairo.

Durante questi incontri, l’inviato delle Nazioni Unite ha discusso degli sforzi di mediazione in corso per riprendere un processo politico inclusivo. Processo guidato dagli yemeniti e sotto l’egida delle Nazioni Unite al fine di raggiungere una soluzione politica sostenibile nel paese.

Grundberg ha sottolineato la necessità che le parti in conflitto si impegnino ad attuare un cessate il fuoco a livello nazionale. Che concordino ulteriori misure per migliorare le condizioni di vita nel paese.

L’inviato dell’ONU ha espresso il suo apprezzamento per tutte le iniziative che promuovono il dialogo come mezzo per superare le differenze e costruire consenso. Con la necessità che le parti si incontrino con i diversi stakeholder yemeniti nel quadro di un processo inclusivo volto a raggiungere una pace duratura nel Paese.

Condividi sui social