Gela, pure il cappellano rubava nella mensa dell'ospedale

operazione "Magna magna"

Gela, pure il cappellano rubava nella mensa dell'ospedale
fotogramma del video ufficiale
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Ospedale di Gela saccheggiato, si parla di almeno 500 furti, commessi da 36 persone che  approfittavano del libero accesso alla mensa per prelevare quanto voluto.

Gli ammanchi però erano tali che qualcuno se n'è accorto ed  "è arrivato l'avviso di conclusione delle indagini preliminari per 36 persone, nell'ambito dell'inchiesta denominata, appunto, "Magna magna". Coinvolti alcuni dipendenti della ditta incaricata della sanificazione e del supporto alle cucine all'interno dell'azienda ospedaliera "Vittorio Emanuele", loro familiari, cuochi, operatori sanitari e anche il cappellano dell'ospedale." (AGI)

Il danno è stato quantificato in poco più di 24 mila euro nei due mesi di attività di indagine dei carabinieri del Nucleo Operativo del Reparto Territoriale di Gela.

Gli alimentari venivano nascosti in sacchi neri per non destare sospetti.