Il direttore Perfetti bloccato da facebook

uno dei tanti casi di blocco

Il direttore Perfetti bloccato da facebook
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Il direttore Perfetti, ha dichiarato a Fiorenza Oggi «A giugno è partito il primo blocco degli account, il mio e di due miei collaboratori che si occupavano di social. Uno dei tre fu bloccato in modo “irreversibile”.

A seguito di uno scambio di mail con i responsabili di Facebook per l’Italia, a fine giugno furono riabilitati tutti, anche quello escluso “definitivamente”.

Agli inizi di luglio – pur senza aver fatto praticamente nulla con tale account, vista la situazione, sono stati nuovamente bannati, sempre senza spiegazioni che non siano genericamente “attività contrarie alla policy del social”. Alla nuova mail fatta, mi è stato risposto che non sarebbe stato possibile fare nulla , né è stata addotta uno straccio di motivazione.»

La libertà e' sulla carta, in Italia.

Tutti possiamo scrivere, ma...

Basta che una persona qualcuno, uno vale uno, decida di bloccarne un'altra e il gioco e' fatto.

E' vero che in certi casi si può fare ricoso, in altri non ci sono risposte.

Un problema non da poco, che riguarda la stampa ma non solo.

Rigurda la politica, guardate cosa succede a Trump,ma e' successo anche con video delle forze dell'Ordine, tutto delegato a degli algoritmi, parole chiave, tecnicismi che non possono essere precisi e capire quello che scriviamo e pensiamo.

Capitato pure a Sgarbi, ricordate la storia delle statue? C' e' nudo  e nudo tanto per parlare di argomenti semplici, le statue sono arte eppure qualcuno insiste a volerle coprire.

Perche' succede? Una questione di costi? Un programma costa molto neno di migliaia di persone che dovrebbero intervenire ma quando e fino a che punto? La semplice opione non dovrebbe essere censurata se non per terrorismo, droga e pochi altri casi.

Nei social gira di tutto, molte cose illecite  e illegali, incitamento al terrorismo, spaccio di droga, truffe, ecc. e a questi si arriva ? Non sempre.

Basta che una persona accusi l'altra di razzismo e avviene il blocco. 

Un danno inimmaginabile per un giornale, per un avvocato, per un professsionista qualsiasi, mentre ci sono persone che litigano, fanno bullismo, si mettono in gruppo e distruggono tutto e tutti, e chiunque puo' ammininistrare qualsiasi genere di gruppo.

Fino a quando?