Induno Olona (VA) , l'acqua del birrificio salutare e fresca

Visita della risorgenza del Gruppo Speleologico Prealpino

Induno Olona (VA) , l'acqua del birrificio salutare e fresca
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Assai interessante ed esclusiva l’escursione condotta da alcuni soci del Gruppo Speleologico Prealpino presso la risorgenza che, con le sue acque, garantisce la produzione del birrificio Poretti di Induno Olona, alle porte di Varese.

Comincia così la descrizione dell'attività del Gruppo Speleologico Prealpino

che spiega la sua ricognizione non alla portata di tutti è bene precisarlo, per la pericolosità dell'area,  “Fontana degli Ammalati” un antico nome che potrebbe far presagire qualità taumaturgiche di quelle acque, è ubicata all’inizio della Valganna, in corrispondenza della gola carsica dove è incastonato il suggestivo complesso in stile liberty della birreria Poretti. Si tratta in effetti di una zona ricca di acque, che defluiscono dai rilievi circostanti e convergono presso questa depressione naturale, caratteristica che, certamente, si rivelò decisiva per la scelta del luogo da parte di Angelo Poretti che, nel 1877, volle realizzare la fabbrica della birra.

L'acqua miracolosa è garantita: le acque provenienti dal versante est del monte Campo dei Fiori che, al momento del sopralluogo, vantava una portata di circa 7080 metri cubi/ora, una quantità davvero considerevole che è poi destinata ad aumentare nei periodi piovosi.

L'acqua viene " celata d auna robusta porta in acciaio e viene incanalata, "acqua, fresca ed incontaminata, questo è uno dei segreti della birra.

Il processo della birra è lungo e complesso: maltatura e ammostamento, poi scelta dei luppoli e bollitura,  infine fermentazione e confezionamento.

E chi volesse assaggiare la birra?

Villa Magnani ospita il prestigioso pub La Casa di Angelo: un posto unico dove assaporare le nostre ricette
e scoprire tutto su di noi. Prenota la tua visita guidata: 
Visita il nostro birrificio