Latina.Si appropriano della sua bambina togliendole ogni sostentamento

Latina, mamma alla quale hanno tolto la sua bambina coattivamente.

Latina.Si appropriano della sua bambina togliendole ogni sostentamento
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Latina.Si appropriano della sua bambina togliendole ogni sostentamento.

Vogliamo portare a conoscenza tutta l'opinione pubblica del caso terribilmente spiacevole della Signora Soster, e della sua bambina Ylenia di appena 10 anni, che ci lascia alquanto allibiti, ed istilla profondi dubbi sugli iter applicati dalla Legge, riguardo agli affidi dei minori,.

Nonostante la Signora, abbia sempre condotto una vita irreprensibile, le hanno tolto la sua bimba, causandone una totale regressione e gravi problemi psicologici.

A Ylenia, è stata tolta la possibilità di condurre una vita uguale a quella degli altri bambini, che possono stare con la propria madre, trattata dalle istituzioni come fosse figlia di un Dio minore.

Come può essere così difficile capire una madre che mette al mondo una figlia, che un tribunale le toglie, e  che si vede costretta ad elemosinerebbe anche il più piccolo attimo, per poterla anche solo vedere.

Cosa ha fatto Ylenia per meritare di vivere in una casa famiglia, lontano da chi la ama e da chi ha la forza e la vitalità, ed il dovere di accudirla.

La Signora Sabrina Soter è stata messa agli arresti domiciliari il 16 Febbraio, accusata addirittura di stalking dalla tutrice della bambina, perchè si è permessa di trovare una sistemazione a Priverno, luogo in cui è sita la casa famiglia in cui è reclusa Ylenia, per poter anche solo vedere per qualche attimo la sua bambina mentre entrava ed usciva da scuola.

Una mamma che nonostante le indigenze economiche non ha mai smesso di amare sua figlia.

Perchè non aiutate queste donne invece di trattarle come fossero crimanali, appropriandovi dei loro figli, e creando delle situazioni che di umano non hanno nulla.

Le relazioni problematiche fra genitori, vanno supportate, esistono figure specializzate in tal senso, è inconcepibile eppure illegale allontanare una bambina, senza aver tentato almeno questa via, dando le opportunità del caso a tutti. 

Sabrina è una delle tante madri che andrebbero aiutate, e non castigate, una donna che si affranca da una relazione violenta, e che ciò nonostante non si è mai macchiata di alcun crimine, perchè dovrebbe accettare una situazione così bieca, senza lottare per riavere l'unico bene profondo che le sue vicessitudini le hanno donato SUA FIGLIA YLENIA

Perchè vietare incontri o telefonate di una madre con la sua bambina, cosa può aver fatto Sabrina per essere lesa del suo ruolo genitoriale, al punto tale da scatenare questo comportamento da parte delle Istituzioni.

Nessuno ha tenuto conto delle condizioni di salute di Ylenia, delle reazioni di una bambina affetta da auitismo, e da cardiopatia, quando viene derisa e sfottuta, perchè vittima di bullismo a scuola.

Nel 2019 la bambina è stata vittima di bullismo presso la scuola elementare che frequentava, dando sfogo al suo senso di ribellione nei confronti di questa denigrazione bieca, perchè anche un autistico nonostante i problemi che interessano principalmente le aree comunicative, capisce, ed esterna come può il suo disagio.

Chi ha tutelato Ylenia in quel caso, chi si è adoperato a scopo educativo per evitare che un disabile debba subire queste ignomidie, perchè preoccuparsi solo di strappare coattivamente una bambina alla madre, invece di risolvere il reale problema.

Ci auguriamo che non ci sia un sistema di guadagno, che agevoli gli affidi dei bambini presso le case famiglia, come già emerso in altri casi, e che la verità possa essere sempre svelata.

Sabrina ha dormito davanti alla casa famiglia dove è reclusa la sua povera bambina, se il problema fosse stato affrontato in maniera adeguata ciò non si sarebbe dovuto verificare.

Un accanimento delle Istituzioni nei confronti di questa donna che oltre ad essere stata messa agli arresti domiciliari, gli è stato tolto dal Comune di Latina, il reddito di cittadinanza, unico suo sostentamento economico, che le impedirà non solo di sostentarsi, ma anche la possibilità di poter continuare a pagare l'affitto della sua abitazione, causandone lo sfratto, ed il conseguente arresto, perchè non potrà più ottemperare agli arresti domiciliari.

Una storia fatta di gente che si prefigge lo scopo di depredare una donna di tutto, per distruggerla, ed annientarla.

Lo sfratto esecutivo per Sabrina è stato emesso il 15 Aprile, se non troverà un'altra sistemazione verrà arrestata, non possiamo permetterlo ! 

Aiutiamo Sabrina, cercando di metterla in condizione di vivere dignitiosamente, come madre e come donna.

Qui di seguito il profilo di Sabrina, per chi volesse contribuire, in ogni modo, anche dal punto di vista legale aiutandoci a ridonare la  sua mamma ad Ylenia : 

https://www.facebook.com/sabrina.soster

Noi dal nostro canto non spegneremo i riflettori su questa faccenda, anzi ne seguiremo i risvolti coinvolgendo associazioni e quante più persone possibili, perchè YLENIA MERITA DI VIVERE COME GLI ALTRI BAMBINI, CHE GRAZIE A DIO HANNO DEI GENITORI, e se le Istituzioni ci aiutassero ad evitare altre sofferenze ad Ylenia, ed alla sua mamma, sarebbe un successo per tutti, perchè nessun bambino sarà mai felice lontano dalla propria madre e questo è un fatto innegabile che nessuno può mettere in dubbio.