Malpensa, accordo SEA e FILT-CGIL FIT-CISL UIL-Trasporti UGL-TA

INCENTIVAZIONE ALL’ESODO VOLONTARIO

Malpensa, accordo SEA e FILT-CGIL FIT-CISL UIL-Trasporti UGL-TA
malpensa
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Sottoscritto con SEA accordo di governo della crisi e rilancio welfare

In data 19 febbraio 2021 FILT-CGIL FIT-CISL UIL-Trasporti UGL-TA hanno sottoscritto con SEA un accordo quadro, cioè contenente impegni reciproci da concretizzare sul breve-medio periodo, teso a governare la fase di gravissima recessione in cui versa l’Azienda a causa della pandemia da COVID-19.

La crisi del Trasporto Aereo ha infatti connotati drammaticamente inediti in tutta la storia dell’aviazione civile mondiale e, in ambito SEA, ha fatto registrare nel solo 2020 una perdita di volumi operativi pari al 73% con un inizio 2021 ancora peggiore (circa – 85%) con, purtroppo, una previsione di ritorno ai volumi pre pandemici tra il 2025 e il 2026, con modalità però del tutto differenti (meno ricavi) delle attuali.

In questo scenario le OO.SS. hanno inteso impedire atti unilaterali che l’Azienda avrebbe sicuramente attivato al termine del periodo di blocco dei licenziamenti, condividendo, nonostante la gravità senza precedenti del momento, un percorso del tutto analogo a quelli già attuati nel recente passato e, in particolar modo, negando a SEA la possibilità di scaricare la crisi su un’unica categoria professionale.

Il primo accordo di gestione della crisi consta di quattro leve d’intervento:

  1. CIGD, CIGS e CDS: SEA farà ricorso per tutto il personale ad un ulteriore periodo di cassa integrazione a far data dal 16.03.2021 al 30.04.2022. In una prima fase (minimo 12 settimane) l’ammortizzatore utilizzato dovrà, per limiti normativi di utilizzo della CIGS, essere la Cassa in Deroga per COVID, per la quale è prevista l’integrazione del Fondo di Solidarietà.
  2. CDS: Il personale esclusivamente amministrativo sarà sottoposto un periodo ulteriore di ammortizzatore sociale attraverso il contratto di solidarietà, al termine del periodo sopra citato e fino al 30.04.2023.
  3. ACCOMPAGNAMENTO ALLA PENSIONE: Nella fase finale dell’attuale accordo di uscita dall’azienda per pensionamento (a far data dal 01.05.2022) sarà stipulato un nuovo accordo di pensionamento anticipato che, attraverso l’utilizzo della NASPI, consentirà l’uscita dei dipendenti con un anticipo sulla maturazione al diritto dell’assegno di pensione fino ad un massimo di 24 mesi più il periodo di preavviso (massimo 8 mesi). SEA garantirà il 100% della retribuzione durante tutto questo periodo attraverso una specifica integrazione economica.
  4. INCENTIVAZIONE ALL’ESODO VOLONTARIO: Il numero di dipendenti che potranno manifestare la disponibilità all’uscita volontaria incentivata sarà individuato all’esito dell’accordo sulle uscite dei lavoratori “pensionandi”, ma non eccederà le 150 unità. L’importo dell’incentivo rispecchierà approssimativamente la prassi degli accordi per uscita volontaria (e dunque non per pensionamento) sottoscritti nel recente passato.

L’accordo prevede inoltre un progetto di rilancio del welfare bilaterale di SEA (Cassa di Previdenza e Associazione NOI SEA) anche attraverso l’ampliamento delle platee di aziende aeroportuali che potranno aderirvi. In questo modo si potrà rilanciare, arricchendola di nuove e più significative opportunità, l’attuale offerta di welfare.

L’accordo quadro sottoscritto da FILT-CGIL FIT-CISL UIL-Trasporti UGL-TA sarà realizzato attraverso future e specifiche intese tecniche, tuttavia, da subito delinea la scelta delle OO.SS. che, da un lato hanno vincolato l’azienda a gestire gli esuberi attraverso modalità consolidate di “prepensionamento” ed esodi volontari, e dall’altro, attraverso un rilancio di un welfare più largo, ricco di contenuti ed inclusivo, rafforzato una socialità aeroportuale più giusta ed inclusiva.

Segreterie Generali Milano e Lombardia – Segreterie Regionali