Malpensa. Il messaggio di speranza dell'Arcivescovo Mario Delpini

Visita dell'Arcivescovo di Milano Mario Delpini, a Malpensa.

Malpensa. Il messaggio di speranza dell'Arcivescovo Mario Delpini
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Malpensa 27 Aprile, l’arcivescovo di Milano Mario Delpini, si è recapto all'Aeroporto di Malpensa, per infondere coraggio ai lavoratori che stanno attraversando un momento difficile, a causa della pandemia e della scarsa movimentazione aerea.  

L'arcivescono preoccupato dalla situazione attuale, per le condizioni dello Scalo, che ora sembra semideserto.

Oltre a condividere la sofferenza con i lavoratori, l'arcivescovo ha espresso la sua vicinanza e la sua solidarietà, con l'intento d'infondere un messaggio di speranza, citando anche la "festa del lavoro" del Primo Maggio che quest'anno, a causa delle troppe incertezze, bisognerebbe intitolare "promessa di una pagina nuova per il lavoro e i lavoratori, invocando anche San Giuseppe, uomo concreto e di fede.

Ad accogliere la preghiera dell'Arcivescovo Delpini c'erano i rappresentanti di Sea, le forze dell'ordine, i lavoratori che per l'occasione hanno fatto accorrere anche i loro bambini.

Il Direttore delle Relazioni Esterna Sea Claudio Del Bianco, intervenuto all'incontro ha dato il benvenuto al Monsignore,

Va evidenziato come la situazione sia preoccupante, in virtù delle stime riferite al 2019, che fanno emergere l'85, 86% in meno tra personale e traffico economico.

Sea gestisce 2.800 lavoratori tra Malpensa e Linate, di cui 20mila persone solo a Malpensa. 

Monsignor Delpini inoltre, ha voluto visitare anche l'Ospedale di Legnano, luogo definito dallo stesso Arcivescovo come un posto di sospensione, dovuto alla panemia da Covid-19.

Il conclusione l'arcivescovo ha voluto inforndere con la sua presenza, un messaggio di fiducia, solidarietà, di alleanza, e di carità, privilegiando sempre la preghiera.