Mauro Della Porta Raffo, ambasciatore di Luino nel mondo

Mauro Della Porta Raffo, ambasciatore di Luino nel mondo
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Iniziativa internazionale del sindaco Pellicini, il conferimento di titolo ambasciatore di Luino nel mondo a un personaggio di grande spessore culturale come Mauro Della Porta Raffa.

Dal 1996, per caso e su sollecitazione di Giuliano Ferrara, che lo ha ribattezzato ‘il Gran Pignolo', ha intrapreso l'attività giornalistica. Per Il Foglio ha curato dal 1996 al 2009 la rubrica Pignolerie. È apparso di frequente anche su: Il Giornale, quando diretto da Mario CerviOggiVanity FairGenteIl Giornale del Popolo di LuganoCapital e, a volte, Il Sole 24 ORE, all'epoca della direzione di Ferruccio de Bortoli.

Per Panorama (periodico al quale, dopo un lungo intervallo, ha collaborato anche tra il 2005 il 2007) ha redatto una celebre rubrica, "The Other Place", dedicata agli errori del concorrente L'Espresso. Ha scritto per Il Borghese di Vittorio Feltri e di quando in quando, nei primi mesi di vita del quotidiano, per il suo Vanity Fair (rivista italiana) e per il settimanale femminile Anna.

Grande conoscitore degli Usa, si e’ interessato in special modo agli Stati Uniti e al loro sistema elettorale. Sul tema ha scritto alcuni saggi e ha curato le rubriche Elezioni USA 2012Elezioni USA 2016 e Elezioni USA 2020 sul portale web della Fondazione Italia USA, ed e’ presidente onorario della Fondazione Italia USA.

Il decreto di nomina di Pellicini ne chiarisce il motivo:

Mauro Della Porta Raffo e’ stato un grande amico dello scrittore Piero Chiara e, oltre a considerarlo un maestro, si e’ prodigato per far conoscere Chiara e la città di Luino nel mondo”

Ricordiamo che a Luino presso il Palazzo Verbania sono ospitati gli archivi di Piero Chiara e Vittorio Sereni