Messina chiude per Covid

chiusura di strade e piazze allo stazionamento e quella di negozi e supermercati alle ore 19,

Messina chiude per Covid
chesini garden
chesini garden
chesini garden

MESSINA “CHIUDE” PER IL COVID

L’aumento dei contagi in città ha portato il sindaco di Messina, Cateno De Luca, ad una drastica decisione, la chiusura di strade e piazze allo stazionamento e quella di negozi e supermercati alle ore 19, con possibilità di orario continuato. Chiuse anche le scuole di ogni ordine e grado, per tutta la prossima settimana, e non è detto che la chiusura non possa prolungarsi: dipenderà dal vertice che si terrà nel corso della chiusura con i rappresentanti dell’Asp e del Provveditorato agli studi. Potranno riaprire solo se dal vertice scaturiranno notizie confortanti. A giustificare la chiusura delle scuole il sindaco De Luca ha detto che a fronte di alcune segnalazioni di positività al Covid non sarebbero stati adottati provvedimenti né da parte dell’autorità scolastica, né dall’Asp, per cui, onde evitare il diffondersi dei contagi, ha preferito adottare il provvedimento di chiusura. Come esempio è stato portato un caso di positività in una classe che avrebbe dovuto far scattare le misure cautelative ma le lezioni sono continuate regolarmente. In questo caso l’Asp non si sarebbe attivata per effettuare i tamponi agli altri studenti.

Dalle parole del sindaco è trapelato un certo conflitto con l’autorità sanitaria locale e, soprattutto, con l’assessore regionale al settore, Razza, accusato di non avere dato disposizioni per organizzare amministrativamente e tecnico logicamente l’Asp così come fatto per Palermo e Catania. I prossimi giorni diranno il grado di conflittualità tra la Regione siciliana e il Comune di Messina.

Il provvedimento che più farà discutere, però, è la proibizione di stazionamento lungo le strade e le piazze messinesi: dalle 16 alla mattina del giorno dopo. Si potrà camminare con uno scopo, ma non ci si potrà assembrare, così come avvenuto negli ultimi week end. Insomma, per uscire di casa a Messina da domani si dovrà avere una scopo e un obiettivo che non sia quello dello stazionamento e del raggruppamento.

I titolari di negozi, i loro impiegati e gli impiegati dei supermercati avranno mezz’ora di tempo per raggiungere le loro abitazioni una volta lasciato il posto di lavoro.

Per quanto, infine, riguarda negozi e supermercati, oltre a quanto stabilito fino al sabato dal sindaco De Luca, permane il divieto di apertura la domenica disposto con ordinanza dal presidente della Regione, Nello Musumeci.

gam