Nedo Fiano, ricordato anche dai massoni del GOI

Superstite dell'Olocausto.

Nedo Fiano, ricordato anche dai massoni del GOI
chesini garden
chesini garden
chesini garden

#NedoFiano, Gran Maestro Onorario del GOI è 
passato all'Oriente Eterno. Tra i sopravvissuti agli orrori di #Auschwitz e attivo testimone della #Shoah che nel #libro "A 5405. Il coraggio di vivere", ha raccontato la sua esperienza di deportato. #Massoneria
https://t.co/VkcNcgF5Xk https://t.co/J3vZgjFr7Q

Sono tantissimi a ricordarlo, ebreo, sopravvissuto al campo di concentramento di Auschwitz.

Era nato il 22 aprile 1925 padre di Emanuele, Enzo, Andrea Fiano.

Nel 1938 a causa delle leggi razziali, fuggì insieme ai familiari ma fu arrestato a Firenze  all'età di 18 anni.

Il 16 maggio 1944 fu deportato nel campo di Auschwitz, in cui morirono i suoi familiari nelle camere a gas.

Rientrò in Italia l'11 aprile 1945 dopo la liberazione dal Campo di Buchenwald, trasferito dai nazisti.

Rientrò  a Firenze e poi a Milano per lavorare e poi studiare.

Nel 1997 fu tra i testimoni del film documentario Memoria e consulente di Benigni nel film "la vita è  bella"