USMIA Carabinieri, istituire un garante per le forze dell'ordine

USMIA Carabinieri, istituire un garante per le forze dell’ordine

USMIA Carabinieri. Il segretario generale dell’USMIA Carabinieri, Carmine Caforio, ha rilasciato una dichiarazione in cui ha criticato la crescente violenza contro le forze dell’ordine e ha chiesto l’istituzione di un garante per le forze dell’ordine.

Caforio ha affermato che la violenza contro le forze dell’ordine è in aumento e che gli agenti si sentono sempre meno tutelati dallo Stato.

Ha anche affermato che la mancanza di tutele per le forze dell’ordine sta portando a un senso di sfiducia e scoramento tra gli agenti.

Caforio ha quindi chiesto l’istituzione di un garante per le forze dell’ordine, che avrebbe il compito di tutelare gli agenti dalle aggressioni e dalle calunnie.

Ha inoltre affermato che il garante dovrebbe essere un organo indipendente e che dovrebbe avere il potere di indagare su episodi di violenza contro le forze dell’ordine.

La dichiarazione di Caforio ha ricevuto il sostegno di diverse associazioni di categoria e di alcuni politici.

È probabile che la richiesta di istituire un garante per le forze dell’ordine venga discussa in parlamento nei prossimi mesi.
Ecco alcuni dei punti principali della dichiarazione di Caforio:
  • La violenza contro le forze dell’ordine è in aumento.
  • Gli agenti si sentono sempre meno tutelati dallo Stato.
  • La mancanza di tutele per le forze dell’ordine sta portando a un senso di sfiducia e scoramento tra gli agenti.
  • È necessario istituire un garante per le forze dell’ordine, che avrebbe il compito di tutelare gli agenti dalle aggressioni e dalle calunnie.
  • Il garante dovrebbe essere un organo indipendente e dovrebbe avere il potere di indagare su episodi di violenza contro le forze dell’ordine.
La dichiarazione di Caforio è un appello importante per la tutela delle forze dell’ordine.

È necessario che lo Stato prenda provvedimenti seri per proteggere gli agenti da aggressioni e calunnie.

“non possiamo che condividere e dare il nostro appoggio in tutte le sedi, per tutelare chi tutti i giorni rischia per tutti noi”, GIUSEPPE CRISEO, PRESIDENTE “CASA DEGLI ITALIANI”

Condividi sui social