Promesse disattese dal Presidente Lincio le strade restano inadeguate.

Caso di mala gestione delle strade più importanti d'Italia, ormai in pessime condizioni, le promesse fatte dal Presidente Lincio della Provincia del VCO, al Sindaco di Baveno non vengono mantenute.

Promesse disattese dal Presidente Lincio le strade restano inadeguate.
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Promesse disattese dal Presidente Lincio le strade restano inadeguate.

Ci giunge notizia dal Sindaco di Baveno Alessandro Monti, che la Provincia del VCO, attraverso la figura del Presidente Lincio, che aveva promesso personalmente al primo cittadino di Baveno, che avrebbero provveduto ad asfaltare la Strada Provinciale tra Feriolo e Fondotoce, prima del passaggio di gestione ad A.N.A.S. è stata disattesa.

In queste ore il Presidente dell’ente Arturo Lincio, ha dato comunicazione che non sarà in grado di mantenere la promessa fatta, a causa della mancanza di fondi da parte delle Provincia del VCO.

Un fatto grave per chi ricopre un incarico istituzionale come il suo, visto la promessa fatta ad un Sindaco, ed il  particolare che la vincolava all’arrivo dei fondi relativi ai canoni idrici(fondi già elargiti).

Si evidenzia che la strada in questione è una delle principali vie della Provincia VCO, sulla quale transita l’ottanta per cento dei tre milioni di turisti che visitano la provincia  Verbano-Cusio-Ossola, o che si recano al Lago Maggiore, e che si tratta di una strada estremamente importante per le aziende e i cittadini di tutto il  territorio.

Ci chiediamo come può non essere una priorità.

E’ spiacevole apprendere che il Presidente del VCO faccia delle promesse ad un Sindaco e quindi ai cittadini che rappresenta, che poi non mantiene.


La Provincia VCO, sembra dimostrare particolare attenzione nei confronti della parte montana del territorio, piuttosto che quella in prossimità del lago.

Ma va ricordato che lo snodo di Feriolo è cruciale per tutto il VCO, e che il Comune di Baveno nel proprio bilancio ha coperto spese che dovevano essere a carico della Provincia, stesso discorso anche per i fondi relativi alle strade provinciali che avrebbero dovuto curare loro, e che senza l’intervento del Comune invece, sarebbero state lasciate in condizioni pessime dove addirittura crescevano piante e vegetazione in mezzo alla strada, per mezzo dei crateri che si erano formati nel disfacimento dell’asfalto .