Roma, Metro senza sicurezza, annullata gara appalto?

Guai togliere diritti alle guardie giurate

Roma, Metro senza sicurezza, annullata gara appalto?
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Roma e la Sicurezza Sussidiaria e Complementare 

Il Tar del Lazio sembra abbia annullato la gara di appalto per il rinnovo del servizio di vigilanza sulla Metro Capitolina, di cui attendiamo conferme, ciò sarebbe un danno per la Capitale, un danno per i cittadini, un danno per gli operatori del comparto sicurezza complementare e sussidiaria, in quanto le GPG-IPS, continuano ad essere vittime di un sistema perverso che le OO.SS. Firmatarie del CCNL di categoria hanno contribuito a realizzare, basta vedere le trattative per il rinnovo dello stesso, che vede a rischio il taglio di primarie conquiste, già da tempo eluse come le clausole sociali di salvaguardia occupazionale, ecc., a fronte di un mercimonio ridicolo ed indegno. 
Oggi gli operatori del comparto sicurezza complementare e sussidiaria, hanno necessità di rappresentanti provenienti dal settore, visto la particolarità della categoria professionale, hanno bisogno che ai tavoli di discussione sindacali siano presenti tutti, comprese quelle organizzazioni sindacali minoritarie ed autonome, nel principio della democrazia, come per le forze dell'ordine, per questo auspichiamo nella lungimiranza istituzionale. 
A tal proposito è necessario specificare che prima del rinnovo del contratto di lavoro nazionale, sarebbe necessaria una riforma del comparto sicurezza complementare e sussidiaria, partendo dai requisiti di reclutamento, formazione professionale istituzionale, inquadramento giuridico come Ausiliario di Polizia, limitato all'esercizio delle funzioni previste, ampliamento delle regole di ingaggio, come ad esempio la tutela fisica (bodyguard), ecc. ; aggiungendo altresì l'aggiornamento professionale obbligatorio e finalizzato alla qualificazione anzidetta, pena perdita dei requisiti individuali e, molto altro ancora; al fine di giungere ad un modello di operatore professionale, con un proprio inquadramento prestazionale e solo a questo punto iniziare a trattare per un CCNL esclusivo per le Guardie Giurate Italiane, senza ibridi o affini inseriti nello stesso. 
In tutti questi anni, le blasonate organizzazioni sindacali cosa hanno fatto per raggiungere obiettivi di ammodernamento? 
Queste organizzazioni si sono mai chieste perché le associazioni datoriali stanno svalutando la prestazione professionale delle Guardie Giurate? 

Una Guardia Giurata non è competitiva se gli togli i diritti acquisiti in anni di lavoro, ma la rendi competitiva se la rendi un autentico professionista della sicurezza, al passo dei tempi, solo così gli IVP avranno nel loro core business, una figura professionale, da spendere sul mercato, perché in ogni mestiere, la professionalità fa la differenza, come nel mondo della sicurezza partecipata. 

UNA NAZIONE SICURA È UN ECONOMIA FORTE !!! 

Dite NO al RINNOVO TRUFFA

Ennio Pietrangeli 
Segretario Nazionale Federazione Operatori di Polizia e Guardie Giurate 
SINDACATO EUROPEO LAVORATORI 
[email protected]