Sensibilità chimica multipla, difficoltà degli ammalati

La medicina li considera difficili

Sensibilità chimica multipla, difficoltà degli ammalati
chesini garden
chesini garden
chesini garden

COSA POSSIAMO ASPETTARE NOI PERSONE MALATE,  DALLA MEDICINA PRIVATA?

 Fino ad ora abbiamo visto come la medicina pubblica ci considerasse pazienti difficili o problematici, le cui richieste "superano" il solito, con sintomi che non trovano o, piuttosto, non vogliono trovare una spiegazione e che non possono fornire una diagnosi o un trattamento.  "usare".

 I pazienti con sensibilità chimica multipla non consumano risorse sanitarie, non andiamo nemmeno nei centri sanitari o negli ospedali perché li peggioriamo e non supponiamo una spesa farmaceutica poiché non tolleriamo i soliti farmaci, siamo comunque pazienti "fastidiosi" per il sistema  e per i dottori che si sentono "a disagio" perché non sanno cosa fare con noi.

 La sensibilità chimica multipla è una malattia invalidante, sotto un aspetto fisico "sano" che aiuta a banalizzare e minimizzare i suoi sintomi, generando sospetti sulla realtà della sofferenza delle persone colpite.  La necessità di controllo ambientale ed evitamento delle sostanze tossiche con l'isolamento che genera, insieme alla mancanza di comprensione e sfiducia nei confronti del sistema stesso, portano all'esaurimento e alla disperazione dei malati.

 Interrogato dall'ambiente, il quotidiano diventa estenuante, la relazione medico-paziente soffre e chi soffre di MQ si sente come una pallina che va e viene tra quei professionisti che credono nell'esistenza della malattia e quelli che  non come se la malattia fosse una questione di fede, di "credere o non credere".

 Potremmo pensare che ricorrendo alla medicina privata la situazione sarebbe migliore, ma sfortunatamente l'esperienza dimostra che non è così.  Ogni giorno i reclami ai pazienti con MQ arrivano alle associazioni secondo cui quando vanno dagli specialisti che lavorano in Medicina Pubblica vengono trattati come pazienti psicosomatici e indirizzati alla psichiatria, ma vengono trattati con maggiore diligenza e comprensione come pazienti biologici dagli stessi specialisti  nelle tue consultazioni private.

 Oggi abbiamo appreso che uno dei nostri associati che soffre di molte delle malattie "invisibili" (MQ, FM, SM) e alcune altre che la rendono estremamente debole e costretta a letto, il suo specialista in Medicina Interna ha prescritto un follow-up da parte del  Servizio di ricovero a domicilio poiché non avrebbe ricoverato in ospedale con la disinfezione di questi centri da parte del covid-19.

 La sua assicurazione privata lo ha colpito prima e teme che gli succederà la stessa cosa ora e che gli verrà negato l'assistenza perché vive in una città a 30 km dalla città.  Le procedure richiedono anche del tempo che non ha dato alla sua situazione attuale.  Mi ha chiesto di scrivere un post che "apra gli occhi una volta per tutte a quelli con MCS" ed è quello che sto facendo.

 Quando si tratta di addebitare, nessuno ti chiede quale malattia hai ma quando si tratta di fornire assistenza che può essere una spesa a lungo termine, nessuno è interessato. Sapevamo cosa ci faceva la medicina pubblica, ora finalmente iniziamo a vedere cosa  che fa anche medicina privata.

 Siamo ammalati senza diritti che nessuno vuole e di cui nessuno si preoccupa, siamo sconvolti perché riconoscere l'esistenza di MQ significa riconoscere che i prodotti usati per trattare cibo, acqua, i vestiti che indossiamo, articoli da toeletta e  Le pulizie, o quelle emesse nell'aria ambiente, sono tossiche e generano malattie e ciò metterebbe in pericolo le grandi multinazionali e i governi la cui priorità è il denaro piuttosto che la salute e il benessere delle persone.

 Non sono riuscito a finire questo post senza riconoscere che tra tanta spazzatura, ci sono eccellenti professionisti della medicina pubblica e privata, che ogni giorno fanno di tutto per i loro pazienti con MCS e cercano di combattere con loro contro il sistema stesso.  Come medico sono orgoglioso di loro e come paziente di MQ li ringrazio a nome di tutti coloro che sono affetti da questa malattia.

 María Argentina Rey Fernández
 Medico affetto da MQ

 Presidente di SQM-EHS GALIZIA