Val Travenanzes: Paolo Pischeider ritrovato morto sotto 80 cm di neve

Il corpo del 50enne  sciatore altoatesino di Badia (BZ)  travolto da una valanga sopra la Val Travenanzes è stato ritrovato con l’aiuto di unità cinofile.

Val Travenanzes: Paolo Pischeider ritrovato morto sotto 80 cm di neve
Val Travenanzes
Val Travenanzes: Paolo Pischeider ritrovato morto sotto 80 cm di neve
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Il corpo del 50enne  sciatore altoatesino di Badia (BZ)  travolto da una valanga sopra la Val Travenanzes è stato ritrovato con l’aiuto di unità cinofile.

L’uomo in compagnia di due amici era partito da Capanna Alpina e insieme avevano risalito il Valon de Campestrin, erano arrivati in cima al Monte Cavallo e Casale e da li volevano scendere verso la Val Travenanzes.

Dalle prime testimonianze i tra sono scesi uno alla volta proprio da sotto la cima e quando, per ultimo è toccato a lui, Paolo Pischeider è caduto per colpa di un cumulo di neve che lo ha trascinato per circa 900 metri nel vallone di fianco a quello da cui avrebbe dovuto scendere. 

L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, guidato dai due compagni dello sfortunato sciatore, ha raggiunto la slavina e ha iniziato a risalire perlustrandola.

L’Arva dell’eliambulanza ha captato il segnale dello scialpinista disperso e ha fatto sbarcare nelle vicinanze tecnico di elisoccorso e l’unità cinofila che hanno completato la ricerca e individuato il punto esatto in cui si trovava, iniziando il sondaggio e la successiva estrazione dalla neve.

Al personale medico sbarcato successivamente non è rimasto che constatare il decesso di Paolo Pitscheider, 50 anni, sposato e padre di tre giovanissimi figli.

La vittima dell’incidente era stato vigile del fuoco nel corpo volontario di Badia e successivamente era passare in servizio permanente a Bolzano dove prestava servizio attualmente.