Vco, la provincia paghi per i rifiuti

Presa di posizione del sindaco di Verbania

Vco, la provincia paghi per i rifiuti
chesini garden
chesini garden
chesini garden
La Provincia del V.C.O. paghi i maggior costi per lo stoccaggio dei rifiuti. Paghi per il fallimento delle non scelte del Presidente Lincio. Non scarichi sui Comuni e sui cittadini questa beffa.
Riceviamo e pubblichiamo 
Il fallimento annunciato della riunione svolta questa mattina tra il Presidente della provincia Lincio e della regione Cirio, alla presenza di alcuni Sindaci, sul tema dei rifiuti, è la conferma che il Presidente Lincio non è all'altezza di risolvere, pur avendo dato i Comuni ogni supporto, la questione rifiuti. 
Ora è certo l’aumento dei costi a carico dei cittadini per stoccare il materiale in un altro luogo diverso da Prato Michelaccio.
La responsabilità di questo fallimento è in capo a Lincio, sordo ad ogni consiglio e suggerimento, anche da Parlamentari. Ora sia la Provincia a pagare i maggiori costi che, pochi o tanti andranno ad incidere su famiglie e attività in un momento in cui la TARI andrebbe invece ridotta. La Provincia ha i soldi dei canoni idrici per farlo e non faccia ricadere il suo fallimento sui bilanci dei Comuni, in questo periodo difficilissimo, e a caduta nelle tasche dei cittadini.
Mi sarei aspettata in queste settimane un Presidente in grado di aiutare i comuni, e con la regia regionale, adottare le misure del caso. I Comuni attraverso il COUB avevano aiutato portando un autorevole parere legale che andava nella direzione di tenere stoccati i rifiuti a prato Michelaccio, sino alla nascita della nuova soluzione impiantistica individuata con rapidità a Ornavasso (e in questo senso un mio ringraziamento va all’impegno del Presidente del COUB Francesco Perrone).
Il Presidente della Provincia se n’è lavato le mani, non ha mosso un dito e, anzi, ha stoppato chi voleva in Provincia firmare al posto suo l'ordinanza e oggi è uscito con un'inserzione (a pagamento) sui giornali per giustificarsi e scaricare sulla Regione la responsabilità.
Un amministratore pubblico pagato per farlo dovrebbe fare di tutto per risolvere i problemi. Lincio, è chiaro ed evidente a tutti, per sole ragioni politiche, ha deciso di far pagare ai cittadini questo suo inspiegabile capriccio nell'anno della pandemia in cui molte scelte, anche in materia di tutela della salute pubblica, hanno avuto ritardi e posticipi.
Silvia Marchionini
Sindaco di Verbania