Volterra Illumina ha avuto come simbolo gli I LUMINA

Volterra Illumina

Volterra Illumina ha avuto come simbolo gli I LUMINA
chesini garden
chesini garden
chesini garden

Pioggia e maltempo non hanno fermato la voglia di partecipazione che ieri lunedì 4 gennaio ha fatto ritrovare, in parte virtualmente e in parte dal vivo, cittadini, Sindaci, rappresentati delle Istituzioni, delle Associazioni e di tutte le realtà sostenitrici di Volterra, finalista toscana a Capitale italiana della cultura 2022.

 

L’iniziativa Volterra Illumina ha avuto come simbolo gli I LUMINA, prodotti dell’artigianato del territorio che coniugano simbolicamente in un solo oggetto il passato e il futuro, cioè la conoscenza dei Maestri della Comunità dell’alabastro di Volterra con il design contemporaneo e innovativo di Luisa Bocchietto. Un’azione collettiva in dialogo con l’installazione, sempre in alabastro, Arnioni in piazza, che ha dato il segno della nuova centralità della pietra di luce nella vita della capitale etrusca.

 

Volterra Illumina è stata una staffetta di luce capace di mettere in connessione le tante le persone presenti in piazza (nel rispetto delle normative sanitarie vigenti) con le moltissime in collegamento streaming (a oggi oltre 20.000 visualizzazioni complessive), unite dall’idea della cultura come motore propulsivo del territorio, delle persone e della comunità, una vera e propria Rigenerazione umana come titola il dossier di Volterra 22.

 

Un ringraziamento speciale va a tutti coloro che hanno reso possibile e partecipato l’appuntamento: innanzitutto i sindaci dei comuni sostenitori, il Presidente della Regione Eugenio Giani e il Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, che hanno aderito con entusiasmo e partecipato alla realizzazione della staffetta virtuale, il Consorzio Turistico Volterra Val di Cecina, tutta la Comunità dell’Alabastro, Alessandro Corda, il Consigliere Regionale Andrea Pieroni e tutto il Consiglio Regionale, la Misericordia di Volterra, tutta la squadra comunale, i tantissimi amici che non hanno fatto mancare il loro supporto, tutta la cittadinanza che ha seguito questo emozionante percorso e tutto lo straordinario team operativo di Volterra 22.