Fiumara, picchiata selvaggiamente

 

Fiumara (RC), donna picchiata e sequestrata dal marito e dalla cognata: arrestati

Fiumara (RC), 29 gennaio 2024 – Una donna di 45 anni è stata picchiata selvaggiamente e sequestrata dal marito, un operatore socio sanitario di 46 anni, e dalla cognata, una donna di 43 anni. I due sono stati arrestati dai carabinieri.

La coppia era in crisi da diversi mesi e l’uomo, accecato dalla gelosia, non accettava l’imminente fine della relazione. La sera del 19 gennaio, la donna era andata a trovare un’amica quando è stata bloccata per strada dal marito e dalla cognata. I due l’hanno fatta scendere dall’auto e hanno iniziato a malmenarla con calci e pugni. Le hanno provocato un dente rotto e lividi ed ecchimosi su tutto il corpo.

Dopo averle sottratto il telefono cellulare, i due fratelli l’hanno costretta a salire sul loro veicolo e a tornare a casa con loro. La donna è riuscita a liberarsi solo grazie all’intervento della figlia, che era presente nell’abitazione. La ragazza ha chiamato il 112 e ha chiesto aiuto ai carabinieri.

I militari hanno avviato un’indagine che ha portato all’arresto dei due fratelli. L’uomo è accusato di sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. La cognata, invece, è accusata di concorso in sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia.

Il procedimento è attualmente pendente nella fase delle indagini preliminari. L’effettiva responsabilità dei due arrestati sarà vagliata nel corso del successivo processo.

Condividi sui social