Busto Arsizio: 45enne allontanato da casa

Busto Arsizio: 45enne allontanato da casa

Busto Arsizio: 45enne allontanato da casa

La Polizia di Stato di Busto Arsizio ha notificato a un quarantacinquenne residente in città l’Ordinanza con la quale il GIP del Tribunale

cittadino gli ordina di allontanarsi dalla casa familiare e gli vieta di avvicinarsi e comunicare con i congiunti.

L’accusa che gli viene mossa è di sottoporre, da circa tre anni, la compagna e i due figli a reiterati maltrattamenti.

Causa scatenante delle condotte che hanno portato alla misura cautelare dopo le indagini di Polizia di Stato e Procura della Repubblica sarebbe la dipendenza dalla droga dell’uomo che,

quando riesce a procurarsela e consumarla, si isola pretendendo l’assoluto silenzio tra le mura di casa mentre, se non ha la possibilità di acquistarne ed è in astinenza, diventa aggressivo e violento.

Condotte iniziate dopo la scarcerazione dell’uomo e la ricaduta nella tossicodipendenza e che si concretizzano in:

minacce, ingiurie, aggressioni e nel controllo ossessivo della compagna, verso la quale nutre una morbosa gelosia, e in aggressioni fisiche –

anche con una spranga, un cacciavite e un coltello – ai due figli, bersaglio di epiteti svilenti e di intimidazioni.

L’uomo, accusato di maltrattamenti e lesioni,

è stato quindi coattivamente allontanato dall’abitazione famigliare

con il divieto di avvicinarsi alle vittime e di comunicare con loro con qualsiasi mezzo.

Condividi sui social