Caso di Bullismo a Busto Arsizio

Caso di Bullismo in una scuola di Busto, classe quinta e per ora non diciamo di più.

Il quartiere è quello di Beata Giuliana.

La bambina piange e si confida con la mamma: le fa vedere i lividi sul braccio.

Non vuole dire nemmeno alla mamma chi è l’autore della “bravata”.

Situazioni non semplici da gestire per la mamma ..

I casi si ripetono in tante zone d’Italia, al Nord come al Sud  complici i social.

Questi “gestacci” sono molto spesso,  un modo per mettersi in mostra.

Modi stupidi per esercitare una forma di violenza, un pressing che può avere risvolti importanti per la “vittima ” prescelta.

Sono episodi che devono essere denunciati a partire dagli insegnanti e poi ai dirigenti scolastici.

Il bullismo è un problema serio che può avere un impatto devastante sulla vita dei bambini e degli adolescenti.

Se tu o qualcuno che conosci è vittima di bullismo, è importante chiedere aiuto.

Ci sono molte risorse disponibili per aiutarti a far fronte al bullismo e a proteggere te stesso e gli altri.

Ecco alcuni consigli su cosa fare se sei vittima di bullismo:

  • Parla con un adulto di cui ti fidi, come un genitore, un insegnante, un consulente scolastico o un altro adulto di fiducia.
  • Non aver paura di chiedere aiuto. Ci sono persone che si preoccupano di te e vogliono aiutarti.
  • Non isolarti. Parla con i tuoi amici e la tua famiglia di quello che sta succedendo.
  • Sii assertivo. Se qualcuno ti sta bullizzando, cerca di difenderti in modo calmo e sicuro.
  • Documenta le molestie. Se possibile, prendi nota dei dettagli di ogni incidente di bullismo, come la data, l’ora e la posizione.
  • Se il bullismo è grave, potresti dover prendere in considerazione l’idea di andare alla polizia.

Ecco alcuni consigli su cosa fare se sei testimone di molestie;

  • Parla con la vittima. Offri il tuo supporto e rassicurala sul fatto che non è sola.
  • Parla con il bullo. Cerca di capire perché sta agendo in quel modo e offriti di aiutarlo.
  • Parla con un adulto di cui ti fidi. L’adulto può intervenire per fermare il bullismo e aiutare la vittima.

È importante ricordare che il bullismo non è mai colpa della vittima. Se tu o qualcuno che conosci è vittima di bullismo, non esitare a chiedere aiuto.

 

Condividi sui social