Cornate d'Adda. Donna arrestata a Cornate d'Adda per due rapine Cornate d'Adda, cosa è successo La donna, di origine cubana, avrebbe conosciuto le vittime in ambiente virtuale e le avrebbe poi drogate e derubate.

Cornate d’Adda, Cubana arrestata

 Cornate d’Adda. Donna arrestata a Cornate d’Adda per due rapine

Cornate d’Adda, cosa è successo

La donna, di origine cubana, avrebbe conosciuto le vittime in ambiente virtuale e le avrebbe poi drogate e derubate.

Cornate d’Adda, 29 gennaio 2024 – I Carabinieri di Vimercate hanno arrestato una donna di 40 anni, di origine cubana, per due rapine consumate e tentate nel territorio del Comune di Cornate d’Adda.

Le indagini, avviate a seguito della denuncia di una delle vittime, hanno permesso di ricostruire il modus operandi della donna

 La 40enne avrebbe conosciuto le vittime in ambiente virtuale, fissando poi un appuntamento per un incontro.

Durante l’incontro, la donna avrebbe somministrato alle vittime delle sostanze narcotizzanti diluite nel caffè, facendole perdere i sensi.

Una volta che le vittime erano incoscienti, la donna avrebbe rubato loro i soldi e gli oggetti di valore.

Nel corso delle indagini, i Carabinieri hanno rinvenuto alcuni bicchieri di carta da caffè ritenuti pertinenti ai reati e alcuni farmaci contenenti benzodiazepine, depressori del sistema nervoso centrale che inducono sensazioni di stordimento e sonno.

L’arrestata, al termine delle formalità di rito, è stata tradotta presso la Casa circondariale di Milano, in attesa dell’udienza di convalida.

Le vittime sono due uomini ultracinquantenni, provenienti da diverse località lombarde.

Il primo dei due uomini, dopo aver perso i sensi, è andato a collidere contro il muro di cinta di un’abitazione.

Il secondo uomo ha ripreso conoscenza solo nelle ore successive dopo essere stato elitrasportato in codice rosso presso un ospedale di Milano.

La donna è da ritenersi innocente fino ad eventuale sentenza definitiva di condanna.

Condividi sui social