Maltrattamenti a Cataforio (RC)

Latitante per Violenza Sessuale arrestato dopo quasi un decennio a Torino

Latitante per Violenza Sessuale.  La Guardia di Finanza di Torino ha concluso la latitanza di un uomo che era stato ricercato per quasi un decennio.

Nel 2014, l’uomo era stato condannato a scontare una pena di 5 anni per violenza sessuale dal Tribunale di Torino.

Da allora, aveva cercato rifugio in Moldavia, il suo paese d’origine, e aveva assunto una nuova identità.

Tuttavia, in seguito, aveva fatto ritorno in Italia con la sua famiglia e si era stabilito a Torino, dove lavorava come manovale.

Il suo passato era rimasto segreto fino a un controllo effettuato dai “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Torino.

Durante l’ispezione, le autorità hanno notato alcune irregolarità nei documenti presentati dall’uomo e un atteggiamento nervoso.

Questo ha portato alla verifica delle sue impronte digitali, che hanno rivelato la sua vera identità.

A questo punto, i Finanzieri gli hanno notificato l’ordine di carcerazione che si era evitato per così tanto tempo e lo hanno trasferito nella Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno.”

Questa operazione evidenzia l’impegno costante della Guardia di Finanza nel garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

E specialmente attraverso la componente specializzata “Antiterrorismo e Pronto Impiego.”

La cattura di questo latitante rappresenta un importante successo nella lotta contro la criminalità e il perseguimento di coloro che cercano di eludere la giustizia.

La componente specializzata “Antiterrorismo e Pronto Impiego” della Guardia di Finanza (GdF) è un’unità addestrata per affrontare situazioni di emergenza,

La GdF è una forza di polizia italiana che si occupa principalmente di reati finanziari, doganali ed economici, ma comprende anche unità specializzate per rispondere a diverse situazioni di crisi, tra cui il terrorismo.

Questa componente è responsabile di una serie di attività, tra cui:
  1. Prevenzione del Terrorismo: Monitoraggio e indagini relative al terrorismo e alla radicalizzazione, al fine di prevenire potenziali attacchi terroristici.
  2. Pronto Impiego: Risposta rapida e immediata a situazioni di emergenza, compresi eventi legati al terrorismo, che richiedono un’azione tempestiva.
  3. Assistenza a Emergenze: Intervento in caso di eventi straordinari, come catastrofi naturali o crisi di sicurezza pubblica.
  4. Coordinazione con Altre Forze di Polizia: Collaborazione con altre agenzie di sicurezza e forze dell’ordine per garantire una risposta integrata e coordinata alle minacce alla sicurezza nazionale.
  5. Addestramento Specialistico: L’unità è composta da personale addestrato in modo specifico per affrontare situazioni di alto rischio, inclusi i potenziali attacchi terroristici.

In sintesi, la componente “Antiterrorismo e Pronto Impiego” della Guardia di Finanza è un’unità specializzata nell’affrontare minacce alla sicurezza nazionale,

inclusi il terrorismo e le situazioni di emergenza.

La sua missione principale è prevenire, rispondere e gestire tali situazioni al fine di garantire la sicurezza pubblica in Italia.

Condividi sui social