Ravenna, denunciato "no vax "

Morta di COVID una Novax e Nomask

Morta di COVID una Novax e no mask: Kristen Lowery che si definiva “senza museruola” e “libera pensatrice”

Morta di COVID una Novax e no Mask : Kristen Lowery che si definiva “senza museruola” e “libera pensatrice”

La sua famiglia oscura il suo profilo Facebook e lancia su un sito di  raccolta fondi una colletta per poter pagare il suo funerale.

La donna sui social amava etichettarsi per sottolineare la sua opposizione al vaccino e a ogni tipo di restrizioni anti COVID. 

Kristen si opponeva fermamente all’uso delle mascherine e a  qualunque altra restrizione per limitare la diffusione del virus.

La Lowery viveva a Escalon in California, aveva quattro figli e, nonostante le sue ferme convinzioni, il 15 settembre è morta a causa della pandemia

Morta di COVID una Novax e Nomask e un sito di raccolta fondi GoFundMe, che i famigliari avevano incaricato di raccogliere il denaro per i funerali ha comunicato per primo la sua morte.

La quarantenne era una attivista convinta e partecipava attivamente nel suo territorio a manifestazioni e campagne no vax e affidava alla rete il suo messaggio.

Morta di COVID una Novax e Nomask che in una manifestazione si era fotografata con una maglietta stampata «ex pro vaccini, mi fidavo di loro, mai più» e l’aveva postata su Facebook. 

La “mamma no vax” a settembre è finita in ospedale a lottare per la sua vita contro il Covid e la polmonite. 

Il caso Kristen Lowery fa rumore sia per la sua immagine di attivista sicura di sé, sia perché aveva solo quaranta anni. 

Anche negli Stati uniti la stragrande maggioranza delle persone ricoverate nelle terapie intensive non hanno voluto vaccinarsi.

La Johns Hopkins University conta in oltre 627 mila le persone morte negli Stati Uniti in conseguenza della pandemia.

Gli americani che, come Kristen Lowery, sono ideologicamente contrari al vaccino sono ancora più di 80 milioni.

Gli statunitensi che hanno completato il ciclo vaccinale sono 182 milioni, ma in realtà rappresentano solo il 55% della popolazione vaccinabile.

Condividi sui social