Piantedosi scioglie comuni 

Piantedosi scioglie comuni Cosoleto (RC), e Anzio (RM), mafia

Piantedosi scioglie comuni per mafia; “sistema di controllo” guidato dalla cosca calabrese dei Gallace.

 

Piantedosi, il suo pugno di ferro si impone subito ( e per fortuna)

La gestione dei due comuni sarà affidata a commissioni straordinarie per un anno e mezzo.

Il Consiglio dei ministri – su proposta del ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi –

in considerazione delle accertate forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata, ha deliberato

“lo scioglimento dei consigli comunali di Cosoleto (Reggio Calabria) e Anzio (Roma)

e l’affidamento della gestione degli enti a commissioni straordinarie appositamente nominate per un periodo di 18 mesi”.

Lo stesso è stato deciso anche per il comune di Nettuno, in provincia di Roma, sempre per infiltrazioni mafiose:

Il Sindaco De Angelis sul decreto di scioglimento del Consiglio Comunale di Anzio:
“Ho dato il massimo, mi dispiace tantissimo. La Città ha nel suo dna una forza straordinaria, saprà rialzarsi anche da questa caduta”

Le sue dichiarazioni:

“Lasciamo alla Commissione Straordinaria che arriverà un’Amministrazione sana, con un Bilancio florido e senza alcuna difficoltà nella gestione della spesa corrente, con circa 50 milioni di euro di opere pubbliche finanziate, con la raccolta differenziata oltre il 60%, con il nuovo Stadio del Nuoto ed il nuovo Palazzetto che hanno completato il nostro ambizioso progetto della Cittadella dello Sport, con la trasformazione green dell’intera rete della pubblica illuminazione, con la ristrutturazione e la messa in sicurezza dei plessi scolastici di competenza comunale, con il progetto definitivo finanziato per il recupero del Paradiso sul Mare, con chilometri e chilometri di nuovo manto stradale, marciapiedi e piste ciclabili, con la prima area fitness a cielo aperto della nostra Città, con la realizzazione del Piazzale Acqua del Turco e con notevoli stanziamenti sociali per le persone bisognose, con circa 1 milione di euro di fondi comunali impegnati per fronteggiare l’emergenza covid.

Notare la differenza tra i due comuni: Il sindaco di Anzio ha rilasciato subito una dichiarazione pubblica sul sito, il sindaco di Cosoleto, nulla.

Condividi sui social