Ricercato. Arresto da parte dei Carabinieri di Luino: Individuato e Catturato Ricercato per Pene Concorrenti" I Carabinieri della Compagnia di Luino hanno portato a termine con successo un'operazione mirata al rintracciamento e all'arresto di un cittadino italiano

Ricercato catturato a Luino (VA)

Ricercato. Arresto da parte dei Carabinieri di Luino: Individuato e Catturato Ricercato per Pene Concorrenti”

I Carabinieri della Compagnia di Luino hanno portato a termine con successo un’operazione mirata al rintracciamento e all’arresto di un cittadino italiano, ricercato dal 2021 per una condanna di oltre 4 anni.

Nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio, svoltosi il 16 gennaio scorso, è stato individuato e catturato un uomo di 35 anni originario di Bari.

Era ricercato dalle Forze dell’Ordine in seguito a un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti emanato dall’Ufficio Esecuzioni presso il Tribunale di Varese, riguardante reati di natura predatoria.

L’uomo, segnalato grazie a un’attenta attività informativa della Stazione CC di Laveno Mombello, era rientrato in territorio nazionale dopo aver eluso le prime ricerche affidate ad altri reparti dell’Arma e successivamente alla Polizia di Stato.

Le informazioni provenienti da fonti confidenziali e l’iscrizione all’AIRE (anagrafe degli italiani residenti all’estero) confermavano il suo allontanamento dal territorio italiano.

La Compagnia di Luino, supportata dalle Squadre Cacciatori di Puglia, ha organizzato una ” cinturazione” dell’area extra urbana di Laveno Mombello, localizzando la possibile residenza del ricercato.

video sull’addestramento dei Cacciatori di Puglia

Grazie alle competenze specializzate delle Squadre Cacciatori nella ricerca e nell’arresto di individui ricercati, l’uomo è stato individuato e catturato nell’immobile.

L’arrestato è stato successivamente condotto presso la Compagnia di Luino per l’identificazione, e successivamente trasferito al carcere di Varese.

Inoltre, la persona che lo ospitava, una donna di mezza età, è stata deferita all’A.G. per favoreggiamento personale, accusata di agevolare la fuga del ricercato e sottrarlo all’esecuzione della pena.

Durante la perquisizione dell’immobile, è stata rinvenuta una modica quantità di stupefacente, correlata a una presunta attività di spaccio condotta dallo stesso arrestato.

La posizione degli indagati è ora sotto l’attenzione dell’A.G. varesina, che dovrà valutare il caso nel corso del procedimento penale.

Quest’operazione dei Carabinieri sottolinea l’importanza della collaborazione interforze e l’efficacia delle Squadre Cacciatori nella ricerca e nell’arresto di individui ricercati sul territorio nazionale.

Condividi sui social