Presentato NIDO, ecosistema flotte di droni

Presentato NIDO, ecosistema flotte di droni per la sorveglianza delle autostrade

L’ecosistema di droni Nido è prodotto da UST Italia

Presentato NIDO, l’ecosistema. E’ stato presentato a VeronaFiere, nell’ambito della prima edizione del LET EXPO, il Logistic Eco Transport.

Presentato NIDO. La prima e più grande fiera in Italia dedicata al trasporto e alla logistica sostenibili, l’ecosistema per flotte di droni NIDO.

Prodotto dalla UST Italia, NIDO servirà per la sperimentazione del sistema di controllo SkyTraffic, per il monitoraggio e la sicurezza degli automobilisti lungo la rete CAV Concessioni Autostradali Venete

E oltre al passante di Mestre gestisce l’autostrada A4 dallo svincolo di Padova Est a Venezia Est, l’A 57 Tangenziale di Mestre e il raccordo con l’aeroporto di Venezia Marco Polo.

NIDO è stato mostrato qui a Verona durante la presentazione del sistema SkyTraffic, con una dimostrazione pratica del volo del drone da remoto.

Sono molteplici le funzioni del sistema NIDO, i droni sono equipaggiati con diverse tipologie di carico utile e di sensori per l’acquisizione di immagini e dati.

I singoli droni dell’ecosistema non necessitano di operatore dedicato, il controllo avviene grazie ad una piattaforma di gestione in Cloud con connessione multipla

La connessione gestisce tutte le funzioni del sistema dalla centrale operativa.

«UST Italia nasce a Treviso nel 2015 da un’idea di cinque soci fondatori – ha spiegato l’AD a Daniele Mion-

Quando tutto il mercato dei droni ruotava attorno alla produzione di mezzi sempre più performanti, UST Italia ha seguito una strada diversa:

L’obiettivo è essere il primo network di piloti certificati, incentrato sul fornire servizi e soluzioni innovative, validate e robuste”.

  NIDO® è la sintesi di tutto questo a partire dal design che nasce dalla necessità di avere un hangar per il ricovero del drone

E quando non viene usato che sia non solo resistente alle intemperie, ma innovativo e tecnologicamente all’avanguardia capace di coniugare forma e funzione».

NIDO – Unmanned Box System è il risultato di due anni e mezzo di ricerca e sviluppo.

  Da una forma semplice, la sfera come forma morbida, resiliente e al tempo stesso solida, i due soci ideatori della forma di NIDO®, hanno avuto un’idea:

 l’AD Daniele Mion e il designer Marco Luitprandi, hanno immaginato un contenitore per il drone che sia bello, funzionale, avveniristico, italiano.

«Le linee guida nel disegnare NIDO, sono state tecnologia, design e funzionalità – commenta- Marco Luitprandi, designer UST Italia-.

Nella forma ci siamo ispirati ad un’iconologia futuristica. Il concept è stato poi sviluppato, progettato, sviluppato e realizzato nel laboratorio R&D di UST Italia

il tutto grazie al lavoro instancabile del nostro Chief Financial Officer Alessandro Pegoraro e dell’Ing. Giacomo Cavasin».

Condividi sui social