Gratteri insignito della cittadinanza onoraria

Gratteri insignito della cittadinanza onoraria di Cinisello Balsamo

Gratteri insignito della cittadinanza onoraria, in un comune del Nord, Cinisello Balsamo.

“Al procuratore Gratteri e ai tanti altri magistrati che impegnano la loro vita per combattere il crimine organizzato.

Un gesto importante per un uomo, Gratteri, sempre piu’ visibile per il suo impegno antimafia e sul questo spesso ci sono polemiche dai tanti che chiaccherano e fanno poco.

Una situazione non nuova in un Paese, in cui le Istituzioni appaiono sempre piu’ offuscate dalla politica-affaristico-mafiosa che allontana sempre piu’ i cittadini.

Il riconoscimento della Cittadinanza Onoraria, un segnale importante dopo “I provvedimenti giudiziari – spiegano dal comando della Guardia di finanza – rappresentano l’epilogo delle investigazioni condotte dal Gruppo investigazione criminalità organizzata (Gico) del nucleo di polizia economico-finanziaria di Reggio Calabria e dallo Scico, a contrasto dell’infiltrazione della ‘ndrangheta nell’economia legale”, del 2 agosto dell’anno in corso.

– ha concluso l’assessore regionale Riccardo De Corato – va il mio personale ringraziamento e quello di Regione Lombardia”.

La criminalità si combatte anche con gesti come questo

“Questa della Cittadinanza Onoraria a Nicola Gratteri è una giornata particolarmente importante – ha dichiarato De Corato – per il territorio lombardo. La criminalità si combatte nelle aule di giustizia, ma anche con questi gesti che non sono soltanto simbolici”.

Si sottolinea da che parte stanno le istituzioni

“Azioni che servono – ha aggiunto – per sottolineare da che parte stiano le istituzioni. Dal Comune di Cinisello, quindi, oggi parte un segnale preciso, perché è proprio da questi palazzi che deve essere alimentata e rilanciata la cultura della legalità. E la buona politica ha il dovere di basare le proprie decisioni su questi princìpi”.

Condividi sui social