Codacons, la potente associazione consumatori stigmatizza: "Ritardi nelle consegne delle auto nuove: come tutelarsi". Numerosi i casi di consumatori che non ricevono l'auto nei tempi concordati

Codacons, ritardi consegna auto nuove

Codacons, la potente associazione consumatori stigmatizza: “Ritardi nelle consegne delle auto nuove: come tutelarsi”.

Numerosi i casi di consumatori che non ricevono l’auto nei tempi concordati

Il Codacons: “Se il ritardo supera i 60 giorni, si può richiedere il doppio della caparra”

Milano, 20 gennaio 2024 – La pandemia ha avuto un impatto significativo anche sul mercato dell’auto, con una riduzione delle produzioni e un aumento della domanda.

Questo ha portato a ritardi nelle consegne delle auto nuove, che stanno causando disagi ai consumatori.

Secondo il Codacons, sono numerose le segnalazioni di cittadini che, dopo aver acquistato un’auto su carta, non riescono ad ottenere la consegna della stessa nei tempi congrui o entro il termine concordato.

In questi casi, i consumatori hanno diritto di tutelarsi. Se il ritardo supera i 60 giorni, è possibile richiedere la disdetta del contratto e il doppio della caparra versata.

Per farlo, è necessario inviare una raccomandata A/R al venditore, con la quale si comunica la disdetta del contratto e si richiede il doppio della caparra.

Se il venditore non provvede al rimborso, è possibile rivolgersi al giudice per ottenere il risarcimento del danno.

Condividi sui social