La canzone della Terra

 La Canzone della Terra: Una Sinfonia Visiva e Ecologista

“La Canzone della Terra” è un film documentario di Margreth Olin, proposto in prima visione a Varese.

Questo documentario è una piccola gemma ecologista, meditabonda e lirica.

Con il suo passo felpato e sguardo estasiato, il film incornicia e sostanzia il privato con l’universale.

La regista collega la sua famiglia con la Natura, i suoi anziani genitori con i vasti Monti Scandinavi della Norvegia. Questa maestosa sinfonia è perfetta per il grande schermo.

### Un Viaggio nella Memoria e nella Natura

Il padre della regista guida lo spettatore attraverso le più suggestive vallate norvegesi.

Questi paesaggi sono i luoghi dove è cresciuto e dove più generazioni si sono susseguite vivendo a stretto contatto con la natura per sopravvivere. I suoni della terra si armonizzano alla perfezione, creando una sinfonia unica che accompagna questo viaggio mozzafiato nel paesaggio e nella memoria.

### Oldedalen: Cuore del Documentario

Margreth Olin ritorna nella valle di Oldedalen, nella parte occidentale della Norvegia. Il suo obiettivo è trascorrere del tempo con suo padre, di 84 anni.

La figura della madre rimane più sullo sfondo, ma è comunque una presenza costante. Questo ritorno alle radici è centrale nel documentario, offrendo uno sguardo intimo e toccante sulla famiglia e sul rapporto con la natura.

### Produzione di Alta Classe

Il film è prodotto da due importanti protagonisti del mondo del cinema: Wim Wenders e Liv Ullmann. Wim Wenders è noto per il suo lavoro su “Buena Vista Social Club”, mentre Liv Ullmann è una celebre attrice e regista, vincitrice di un Oscar e spesso collaboratrice di Ingmar Bergman.

La loro partecipazione conferisce al documentario una qualità e un prestigio indiscutibili.

### L’Ingresso Libero alla Prima Visione

La proiezione in prima visione a Varese è a ingresso libero, un’opportunità unica per tutti gli amanti del cinema e della natura. Questo documentario rappresenta un’occasione imperdibile per immergersi nella bellezza dei paesaggi norvegesi e nella profondità delle relazioni familiari.

### Un Omaggio alla Natura

“La Canzone della Terra” è un omaggio alla Natura e alla vita semplice dei montanari norvegesi. Il documentario celebra il legame profondo tra l’uomo e il suo ambiente, esplorando come questo rapporto si sia evoluto nel corso delle generazioni. Con immagini mozzafiato e una colonna sonora avvolgente, il film cattura l’essenza di un mondo dove la natura è protagonista.

### Lirica e Intima Esplorazione

Il documentario di Margreth Olin è una lirica e intima esplorazione della vita nei Monti Scandinavi. La regista utilizza uno stile meditativo e contemplativo, permettendo allo spettatore di immergersi completamente nel ritmo della natura. Le immagini dei paesaggi innevati, delle vallate verdi e delle acque cristalline creano una cornice perfetta per la narrazione.

### Il Rapporto tra Generazioni

Uno degli aspetti più toccanti del film è il rapporto tra le generazioni. La figura del padre, guida e custode della memoria, rappresenta il legame con il passato e con la tradizione.

Il suo racconto di vita, fatto di sacrifici e di amore per la terra, è una testimonianza preziosa che Margreth Olin condivide con il mondo. La madre, pur rimanendo in secondo piano, è una presenza costante che completa il quadro familiare.

### Un Invito alla Riflessone

“La Canzone della Terra” invita alla riflessione sul nostro rapporto con la natura e con le radici familiari. Il documentario pone domande profonde sull’identità e sulla sostenibilità, senza mai perdere di vista la bellezza e la poesia del paesaggio norvegese. È un film che ispira e commuove, capace di toccare corde profonde nell’animo dello spettatore.

### La Forza delle Immagini

Le immagini sono il cuore pulsante del documentario. La maestria con cui Margreth Olin cattura la luce, i colori e le texture della natura è straordinaria. Ogni inquadratura è una piccola opera d’arte, un frammento di vita che racconta una storia. La bellezza visiva del film è amplificata dalla colonna sonora, che fonde i suoni della terra con una musica evocativa e suggestiva.

### Un Ritratto di Vita Autentica

Il film offre un ritratto di vita autentica, lontano dai ritmi frenetici della modernità. La vita nei Monti Scandinavi è scandita dal ciclo delle stagioni, dal lavoro nei campi e dalla cura degli animali. È una vita semplice ma ricca di significato, dove ogni gesto ha un valore profondo e ogni giorno è un dono della natura.

### La Critica e l’Accoglienza

“La Canzone della Terra” ha ricevuto un’accoglienza calorosa da parte della critica. Molti hanno elogiato la capacità del film di coniugare bellezza visiva e profondità emotiva. Il documentario è stato definito una “sinfonia per gli occhi e per il cuore”, un’opera che riesce a trasmettere un messaggio ecologista senza mai essere didattica o moralistica.

### Conclusione

In conclusione, “La Canzone della Terra” di Margreth Olin è un documentario imperdibile per chi ama la natura e il cinema di qualità.

Con il suo sguardo poetico e la sua narrazione intima, il film celebra la bellezza della terra e il valore delle radici familiari.

La proiezione in prima visione a Varese è un’opportunità unica per scoprire questa piccola gemma cinematografica.

Non perdete l’occasione di lasciarvi trasportare dalla sinfonia visiva e sonora di Margreth Olin, un viaggio emozionante nel cuore della Norvegia.

Condividi sui social