Ritrovato il corpo del poliziotto eroe

Ritrovato il corpo del poliziotto eroe ad Anguillara

I soccorritori hanno ritrovato nel Canale Gorzone il corpo dell’agente Zorzino, il poliziotto eroe che si era tuffato per soccorrere un automobilista.

I soccorritori hanno ritrovato nel Canale Gorzone il corpo dell’agente Zorzino, il poliziotto eroe che si era tuffato per soccorrere un automobilista.

Ritrovato il corpo del poliziotto eroe

Il corpo del poliziotto eroe è stato ritrovato nelle prime ore del pomeriggio in un punto seminascosto del fondale, teneva ancora stretto l’anziano automobilista.

L’agente di Polizia Domenico Zorzino (48 anni) e l’anziano automobilista Valerio Buoso (75 anni) erano annegati nel Canale Gorzone intorno alle 16 di ieri pomeriggio.

Il poliziotto, fuori servizio, correva sull’argine quando ha visto l’auto finita nel canale e, dopo aver lanciato l’allarme, si era tuffato per soccorrere il malcapitato automobilista.

I due corpi sono stati trovati dai Vigili del Fuoco ad una decina di metri dal luogo dove si era inabissata l’auto.

In casi come questo “non esito ad utilizzare la parola eroe per definire il poliziotto che ha dato la propria vita nel tentativo di salvarne un’altra” ha dichiarato il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

Il comunicato di FSP polizia

Un comunicato stampa la FSP Polizia  racconta di un “Dolore immenso, siamo vicini ai suoi familiari. I questurini sono così… danno la vita per gli altri”.  

“Siamo immensamente addolorati alla notizia della morte del collega Domenico Zorzino che, da autentico eroe, non ha esitato a gettarsi nell’acqua gelida per tentare di salvare un anziano nel Padovano. Così come per la scomparsa del 70enne che lui voleva aiutare a qualsiasi costo. Ci stringiamo con affetto immenso e con solidarietà profonda e non formale alle famiglie, agli amici, e ai colleghi della Questura di Padova. Conosciamo il dolore e lo strazio che ne attanaglia il cuore. A loro vogliamo dire che il pensiero di un poliziotto e un uomo straordinario come Domenico resterà per sempre un esempio luminoso. Che indicherà la strada non solo a chi porta una divisa, ma anche a tutti gli altri cittadini. La generosità, l’alto senso del dovere, la vera preoccupazione per la vita altrui sono racchiusi nell’immagine di Domenico”.

Uno scrigno prezioso

“E’ scrigno prezioso che serberemo gelosamente. Ad altre persone, che non brillano nella nostra società per il senso del rispetto umano e professionale verso donne e uomini in uniforme, vogliamo mostrare che i questurini sono così… danno la vita per gli altri. Tutti i colleghi sono affranti in questo giorno di dolore e, prima che partano fiumi di parole di cordoglio meritatissimo ma non sempre sincero e sentito, crediamo che molti dovrebbero riflettere di più, e qualcuno dovrebbe vergognarsi profondamente”.  

Così Valter Mazzetti, Segretario generale Fsp Polizia di Stato, dopo il ritrovamento del cadavere di Domenico Zorzino il poliziotto della Questura di Padova. Il poliziotto si era gettato nelle acque gelide del canale Gorzone ad Anguillara Veneta per tentare di estrarre un anziano, Stefano Buoso, dalla sua auto che era caduta in acqua.

Automobilista e soccorritore sono scomparsi nel canale Gorzone

Attacco hacker in corso
Contromano in autostrada
Omicidio stradale a Padova
Il Carnevale di Venezia 2023 è finito con numeri da record
Rissa tra ragazzini al centro commerciale Palladio con i filmati in rete
Il boss è evaso dal carcere di Nuoro
Aggressioni e minacce sui bus di Verona
Il deserto avanza nei centri storici
Hanno trovato il corpo dell’anziano scomparso ad Arsiè
Due nuovi ponti in acciaio sull’Adige
Condividi sui social